TIVOLI – Ex Istituto Santo Spirito, la Asl vende un terreno all’asta per 26 mila euro

Evento storico: un ettaro e mezzo aggiudicato per azzerare il debito della Sanità regionale

La Asl Roma 5 di Tivoli vende i terreni dell’ex Pio Istituto Santo Spirito, il patrimonio immobiliare di oltre 400 ettari compresi tra Tivoli Terme e il Centro Agroalimentare Romano di Setteville di Guidonia.

La notizia storica emerge dalla delibera numero 85 – CLICCA E LEGGI LA DELIBERA - firmata martedì 16 gennaio dal Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Tivoli Giorgio Giulio Santonocito.

Con la delibera la Asl prende atto dell’esito dell’asta telematica approvata il 20 marzo 2023 finalizzata alla valorizzazione e dismissione di tre lotti adiacenti tra loro e facenti parte dei Beni del disciolto Istituto religioso (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

Si tratta di tre terreni ubicati in via Gerolamo Frescobaldi, nella zona di Cesurni, tra l’area in cui è stato progettato il Nuovo Ospedale Tiburtino e via Antonio Vivaldi, la strada meglio nota come “Terra dei Fuochi”, sede di discariche abusive e roghi tossici.

LEGGI ANCHE  Eventi da non perdere tra i panorami mozzafiato della Sabina e non solo

Il Lotto 1 – un terreno di 5.213 metri quadrati – è stato aggiudicato per 11.215 euro a fronte di un prezzo a base d’asta pari a 3503 euro.

Il Lotto 2 – un terreno di 5.215 metri quadrati – è stato aggiudicato invece per 7.470 euro a fronte di un prezzo a base d’asta pari a 3505 euro.

Infine il Lotto 3 – un terreno di 5.032 metri quadrati – è stato venduto a 7.480 euro a fronte di un prezzo a base d’asta pari a 3342 euro.

In totale la Asl di Tivoli ha incassato 26.165 euro, proventi che – secondo la delibera numero 85 – verranno utilizzati per l’azzeramento del disavanzo sanitario.

La vendita è stata esperita tramite la Rete Aste Telematiche Notarili del Consiglio Nazionale de Notariato (CCN), mentre la stima dei terreni è stata eseguita dalla Società “Value-Re” di Roma sulla base della Relazione Tecnica elaborata dal geometra Carlo Milici incaricato il primo dicembre 2022 dalla Asl di individuare i terreni liberi da rapporti di affitto, locazione, concessione o da altro titolo di occupazione.

LEGGI ANCHE  MARCELLINA - Scarica i rifiuti nell’area pic-nic, beccato lo “zozzone”

L’area di un ettaro e mezzo venduta all’asta è un evento storico perché l’Azienda sanitaria dismette i beni, un tempo proprietà del disciolto Ente religioso, per la prima volta da quando la legge regionale lo consente.

Vale la pena ricordare che l’alienazione dei terreni dell’ex Pio Istituto Santo Spirito fu deliberato dalla Regione Lazio il 14 luglio 2014 con la legge regionale numero 7, modificata dall’articolo 19 della legge regionale numero 12 del 10 agosto 2016.

Nonostante l’adozione del regolamento per l’alienazione dei beni fin dal 23 giugno 2017, la Asl Roma 5 non ha mai venduto i terreni occupati tra Cesurni, Tivoli Terme e Guidonia dove insistono migliaia di abitazioni in attesa di condono.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.