TIVOLI – Ex Istituto Santo Spirito, la Asl vende i terreni all’asta

Cinque lotti liberi tra Cesurni e Borgonovo per un totale di oltre due ettari

La Asl Roma 5 di Tivoli vende i terreni dell’ex Pio Istituto Santo Spirito.

Si tratta di un evento storico perché l’Azienda sanitaria dismette i beni, un tempo proprietà del disciolto Ente religioso, per la prima volta da quando la legge regionale lo consente.

La decisione è contenuta nella delibera numero 2261 – CLICCA E LEGGI LA DELIBERA – firmata giovedì 29 dicembre 2022 dal Direttore Generale della Asl Giorgio Giulio Santonocito.

Con l’atto vengono avviate le operazioni di dismissione e valorizzazione del patrimonio sulla base della Relazione Tecnica elaborata dal geometra Carlo Milici incaricato lo scorso primo dicembre dalla Asl di individuare i terreni liberi da rapporti di affitto, locazione, concessione o da altro titolo di occupazione.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Sei auto distrutte e 4 danneggiate, anche stavolta si esclude il dolo

Nella prima tranche di lotti liberi da vendere mediante asta telematica sono comprese 5 aree nel Comune di Tivoli, quattro delle quali in via Gerolamo Frescobaldi, nella zona di Cesurni, rispettivamente da 5.213, 5.215, 5.032 e 5.800 metri quadrati, la quinta da 945 metri quadrati in via Lago delle Colonnelle, nel quartiere periferico di Borgonovo, davanti al complesso di case popolari di proprietà Ater.

La vendita avverrà con aste notarili pubbliche tradizionali e telematiche on line da esperire tramite la Rete Aste Telematiche Notarili del Consiglio Nazionale de Notariato (CCN), col quale il 25 maggio 2022 la Direzione Generale della Asl Roma 5 ha stipulato una apposita convenzione.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Veicoli abbandonati, nel 2023 la Polizia Locale ne ha rimossi 107

Vale la pena ricordare che l’alienazione dei terreni dell’ex Pio Istituto Santo Spirito fu deliberato dalla Regione Lazio il 14 luglio 2014 con la legge regionale numero 7, modificata dall’articolo 19 della legge regionale numero 12 del 10 agosto 2016.

Da parte sua, la Asl Roma 5 il 23 giugno 2017 ha adottato il regolamento per l’alienazione dei beni attraverso il quale intraprendere un percorso strategico di valorizzazione del proprio patrimonio che consenta il raggiungimento di una serie di obiettivi fondamentali per il risanamento finanziario regionale.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.