No AstraZeneca per il concerto di Springsteen

Musica vietata e rigidi protocolli

Un ritorno a Broadway col contagocce

L’attesa era enorme e l’occasione irripetibile: il concerto di Bruce Springsteen in un teatro di Broadway a New York, prima performance ad inaugurare il ritorno della stagione musicale a New York.

Ma la chitarre del Boss è stata vietata agli spettatori vaccinati con AstraZeneca. Il motivo? Il preparato anglo svedese non è stato  ancora approvato dalle autorità sanitarie americane.

Molte le proteste da parte dei fans europei e canadesi accorsi in massa. L’artista si è scusato ma le regole anticovid non guardano in faccia a nessuno.

Ad oggi la Fda ha autorizzato negli Stati Uniti esclusivamente i vaccini Moderna, Pfizer-BioNTech e Johnson & Johnson. Il sito web dello spettacolo aveva elencato i protocolli Covid necessari per partecipare all’evento prevedendo regole piuttosto  stringenti  per i minori di 16 anni, con l’obbligo di essere accompagnati da un adulto.

LEGGI ANCHE  Terzo vaccino nelle farmacie del Lazio

 

 

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *