Col nuovo decreto sulle aree 167 il riscatto più leggero

Il Comune di Tivoli si adegui, il sollecito dell'ex assessore Antonio Picarazzi, ora coordinatore del movimento Polis

Il Comune di Tivoli si adegui al nuovo decreto sulle aree 167 prevedendo un riscatto più leggero. A sollecitarlo Antonio Picarazzi, ex assessore al Bilancio del Comune di Tivoli, ora coordinatore del movimento Polis presieduto da Livia Biscione. “Il Governo Italiano, con decreto del 29 luglio, ha stabilito i nuovi criteri per procedere all’affrancazione degli immobili siti in area 167”, riporta una nota di Polis, “Nel decreto sono inseriti i nuovi limiti massimi delle tariffe di riscatto che i Comuni debbono adottare”. Una scelta che comporterà notevoli risparmi per i cittadini interessati. “Il Comune di Tivoli aveva adottato con delibera consiliare dell’ottobre 2017 tariffe salate”, si prosegue: nel piano di zona 1, Polveriera a 63,66 al metro quadrato; nella 2 a Tivoli Terme a 174,20, nella 3 Villa Adriana a 176,60 e nella 4 Ripoli a 155,21. Adesso il Comune dovrà rideterminare le tariffe sulla base del nuovo decreto”. Antonio Picarazzi fa anche un esempio : un appartamento di Villa Adriana di 80 metri quadrati non costerà più per l’affrancazione 14.000 euro ma solo 5.000. Infatti, con il nuovo decreto, il Governo ha fissato non solo i nuovi criteri di calcolo ma anche il limite massimo del prezzo del riscatto: per immobili fino a 125 metri quadri di superficie catastale, 5.000 euro massimo e per gli immobili oltre i 125 il doppio, ossia 10.000 euro.

LEGGI ANCHE  L'appello di Mattarella: "la magistratura ritrovi il rigore"

Picarazzi quindi ha chiesto formalmente al Comune di Tivoli di procedere con urgenza e entro il prossimo mese di ottobre ad approvare i nuovi criteri di calcolo e di dotarsi di una struttura interna professionalmente adeguata per rispondere al flusso di richieste al fine di non penalizzare i cittadini.

“Una volta approvate le procedure il Comune dovrà perfezionare la richiesta entro 90 giorni dalla sua presentazione”, precisa l’ex assessore. (Ade.Pie.)

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7s