Vende un casco rubato su internet, ma a concludere l’affare trova i carabinieri

Denunciato a piede libero con l'accusa di ricettazione un 25enne originario della provincia di Foggia residente a Fiano Romano

Era stato inserito in vendita in uno dei più noti portali di annunci on line, forse confidando che si potesse mescolare tra la miriade di inserzioni dello stesso tipo, ma il costoso casco con interfono interno è stato riconosciuto da quello che, fino a qualche giorno fa, era il suo proprietario legittimo. L’articolo era stato, infatti, denunciato rubato da un motociclista romano di 45 anni che, dopo averlo scoperto, si è presentato nella caserma dei Carabinieri della Stazione Roma Prati, spigando loro la situazione.

Il casco aveva dei segni distintivi che hanno permesso al proprietario di individuarlo, senza ombra di dubbio, come quello che gli era stato asportato qualche giorno fa. A quel punto il 45enne, d’accordo con i Carabinieri, fingendosi interessato all’acquisto, ha chiamato il numero di telefono di riferimento, fissando con l’autore dell’inserzione un appuntamento per “concludere l’affare”.

Arrivati nel luogo concordato per la vendita, appena il ragazzo – un 25enne originario della provincia di Foggia residente a Fiano Romano – ha mostrato il casco, sono entrati in scena i Carabinieri che lo hanno portato in caserma, denunciandolo a piede libero con l’accusa di ricettazione.

LEGGI ANCHE  Operazione Babylonia: la Cassazione annulla la condanna di Scanzani
Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *