Un tiburtino nella top five dell’estemporanea di pittura di Sante Marie

Umberto Mari, con merito è arrivato fra i finalisti del concorso

Si è svolta la scorsa settimana la prima edizione del premio “Estemporanea di pittura. Scorci e vicoli di Sante Marie”. La giuria, composta da Franco Sinisi, Nunzio Di Placido e Massimo Pasqualone, presidente della commissione, ha assegnato i premi. Quinto classificato Umberto Mari di Tivoli con la seguente motivazione: l’acquerello del maestro di Tivoli propone, con una potenza espressiva notevole, uno scorcio di Sante Marie, Santa Maria delle Grazie con una essenziale atmosfera sospesa tra spazio e tempo. Quarto classificato Antonio Altieri di Santammaro con la seguente motivazione: l’opera del maestro Altieri si evince per la sovrapposizione dei paini visivi, unita ad una particolare campitura che nei cromatismi propone la sua forza attentiva. Terzo classificato Graziella Gagliardi di Tagliacozzo con la seguente motivazione: il monocromatico propone una visione spaziale di Sante Marie che si qualifica per l’ampiezza prospettica e la profondità delle visioni. Secondo classificato Sandra Mattei di Civitella Roveto con la seguente motivazione: lo scorcio proposto dall’artista di Avezzano si qualifica per la capacità di dare emozioni, in una sorta di sospensione metafisica, aumentata dalle diverse campiture e dalla sovrapposizione dei piani visivi.Primo classificato Antonio Mazziale di Campobasso con la seguente motivazione: l’opera del maestro Mazziale colpisce il fruitore per la straordinaria potenza evocativa del dettato pittorico, unito.

LEGGI ANCHE  Poli - Gli "Scritti Pirandelliani" alla kermesse culturale

FGI

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *