Monterotondo – 20 posizioni aperte per il Servizio Civile Universale

Sono coinvolti i principali enti pubblici e le cooperative del territorio

Da oggi ci sono 20 posizioni aperte per candidarsi ai progetti di Servizio Civile Universale sul territorio di Monterotondo.

La Fondazione Icm prevede 3 posti per il progetto “Scoprilmuseo 2021” e 3 posti per il progetto “Bibliocultura 2021”. Le informazioni sono sul sito www.serviziocivileancilazio.it

La Casa della Pace Angelo Frammartino ha a disposizione 4 posti per il progetto “Tutti uguali”. Per informarsi occorre visitare la pagina Facebook Casa della Pace Angelo Frammartino, oppure il sito www.arciserviziocivile.it/roma/progetti/tutti-uguali/

La Cooperativa Sociale Il Pungiglione offre 2 posti per il progetto “People Have the Power”, visibili sul sito http://www.ilpungiglione.it/servizio-civile-universale/

La Casa Delle Case OdV prevede 2 posti per il progetto “Donne al Centro”. Per informazioni occorre guardare alla pagina Facebook o sul sito http://tinyurl.com/bandoscu2022

LEGGI ANCHE  Monterotondo - Marciapiedi e nuovo impianti, al via i lavori in via Federici e via Serrecchia

Due posti sono disponibili presso la Protezione Civile di Monterotondo, per il progetto “Mitigazione dei rischi e prevenzione”, sempre sulla pagina Facebook corrispondente.

La Casa Famiglia Primavera ’86 prevede 2 posti per il progetto “Punto e virgola”. Per info: pagina FB Casa Famiglia Primavera ’86 e sito http://primavera86.it/

La Coopertiva Sociale Folias pubblica 2 posti per il progetto “NLB – Nothing Left Behind, 1.2 StarBAS: star bene a scuola”, che si terrà presso “Il Cantiere” e “Piccole Canaglie”. Per informazioni occorre rifarsi al sito www.folias.it/fai-il-servizio-civile-con-folias-2/

Il 24 gennaio dalle 15.00 alle 17.30 sarà attivo uno sportello presso la Biblioteca comunale P. Angelani, dedicato a chi ha ancora dubbi o domande per la presentazione delle domande. Si può prendere un appuntamento su prenotazione scrivendo alla email: monterotondo@csvlazio.org

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *