GUIDONIA – Campo nomadi abusivo, sopralluogo del Sindaco e della Commissione parlamentare

Obiettivo, lo smantellamento dell'accampamento e la messa in sicurezza dell'area

Stamane, martedì 21 maggio, il Sindaco di Guidonia Montecelio, Mauro Lombardo, ha visitato il campo nomadi dell’Albuccione insieme alla “Commissione parlamentare d’inchiesta sulle condizioni di sicurezza e sullo stato di degrado delle periferie”, presieduta dall’Onorevole Alessandro Battilocchio.
Il sindaco di Guidonia Montecelio Mauro Lombardo durante il sopralluogo nel campo rom dell’Albuccione
Il sopralluogo rientra nell’ambito del progetto di superamento dell’insediamento abusivo avviato dall’Amministrazione comunale.
La delegazione istituzionale ha visitato anche la caserma della Guardia di Finanza e la scuola dell’Albuccione
La giornata ha incluso anche la visita alla vicina caserma della Guardia di Finanza e alla parrocchia “Nostra Signora di Lourdes”. La delegazione si è poi recata al vicino Istituto Comprensivo “Giuliano Montelucci”, accolta dagli alunni con coreografie preparate per l’occasione.
Sindaco e Parlamentari sono stati accolti in chiesa dal vice parroco dell’Albuccione don Daniele Masciadri
“Il sopralluogo odierno è, a nostro avviso, un segnale di attenzione importante da parte delle Istituzioni che raccogliamo – dichiara il Sindaco Lombardo –, confidando che si traduca in una accelerazione a quelle auspicabili iniziative, attese da tempo, che restituiscano la tranquillità ai residenti.
Per quanto nelle nostre competenze, come abbiamo sottolineato alla Commissione parlamentare, abbiamo individuato, nei mesi scorsi, attraverso una delibera di Giunta, un percorso volto allo smantellamento del campo per porre fine a questa intollerabile situazione di illegalità.
Come rappresentante della nostra comunità, non sono più disponibile a tollerare il perdurare di questo stato di cose.
L’ho ribadito in ogni Tavolo di confronto istituzionale al quale ho avuto finora modo di partecipare, e anche stamani.
Il campo nomadi di Albuccione deve essere superato e l’area illegalmente occupata messa in sicurezza.
La problematica, è bene rammentarlo, riguarda anche la frazione di Villalba. Ci sono aspetti di carattere igienico sanitario – conclude il Sindaco Lombardo –, di smaltimento dei rifiuti e di roghi tossici, all’interno degli insediamenti abusivi, che sono portati, con cadenza quasi quotidiana, all’attenzione di quanti ricoprono ruoli di responsabilità e di governo del territorio”.
“Le attività poste in essere per il superamento del campo nomadi abusivo – evidenzia l’assessora alle Politiche sociali, Cristina Rossi – puntano, soprattutto, a ridare dignità alle persone e ai luoghi che, da tempo, si trovano in una condizione di evidente e non più accettabile stato di degrado e abbandono.
Attraverso una pianificazione responsabile nei confronti delle fragilità, i nuclei familiari saranno invitati a lasciarsi alle spalle l’esperienza attuale.
Si comincerà, entro l’anno, con la dismissione del campo, sulla base del condiviso cronoprogramma di contrasto all’emarginazione e alla povertà”.
Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  TIVOLI - Concerto di musica sacra al Duomo, protagonista il coro Francesco Mannelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.