Mentana – Scritte nazifasciste, Rotolo chiede rimozione immediata

Scritte nazifasciste apparse sui muri di Mentana proprio nei giorni in cui si celebra il settantesimo anniversario del rastrellamento di Portico d’Ottavia e a ridosso della morte del gerarca nazista Eric Priebke. A denunciare quelli che chiamare atti vandalici è un termine riduttivo, è il presidente del Consiglio comunale di Mentana Adelaide Rotolo che ha chiesto al sindaco Altiero Lodi e all’assessore alla Cultura Giuseppe Corte di intervenire per rimuoverle immediatamente.
“Non si può che condannare con fermezza l’apparizione sul nostro territorio delle numerose scritte nazifasciste apparse in questi giorni – l’intervento del presidente Rotolo riferendosi in particolare alle scritte visibili tra le altre in via Monginevro, via Reatina, via dei Cannetacci, piazza Dalla Chiesa -. Vi invito a non sottovalutare l’accaduto ed a far provvedere all’immediata e totale rimozione di quelle scritte, che sono un vergognoso oltraggio alle Istituzioni democratiche e repubblicane del nostro Paese, oltreché al sentimento civile di ogni cittadino. Nessuno può permettersi impunemente di negare l’evidenza di quella immane tragedia che fu l’Olocausto né di imbrattare le nostre strade con frasi ignominiose. La Memoria, sola, non si cancella”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Schianto tra tir e auto, ventenne ricoverata in ospedale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.