Montelibretti – Al Ce.poli.spe. l’evento dedicato alle armi del futuro

“La conferenza “European Test and Evaluation Community Days” – spiegano dall’organizzazione – rappresenta un passo fondamentale per la realizzazione di una rete europea che unisca in maniera sinergica i centri di Test and evaluation (T&E) della Difesa Europea.

La prima giornata, aperta dal saluto degli organizzatori, sarà dedicata ad una tavola rotonda sul tema: la rete europea dei centri di test. Seguiranno una serie di interventi sul rapporto tra il T&E europeo e la gestione dei grandi progetti nazionali ed internazionali.
armi 1Il secondo giorno verranno presentati modalità e strutture del T&E in ambito terrestre, navale e aeronautico, senza tralasciare gli aspetti innovativi del modelling and simulation, la protezione delle piattaforme e i modelli logistici per le
future operazioni. Al termine della giornata l’EDA esporrà i lineamenti di policy nel defence T&E per la realizzazione della rete dei centri di T&E, con particolare riferimento al Defence T&E Base (DTEB) Database: piattaforma realizzata per facilitare la cooperazione tra i centri nazionali.

La delegazione italiana, oltre che dal Ce.Poli.Spe. che ospita l’evento, deputato al T&E delle piattaforme terrestri, sarà costituita dal Centro di Supporto e Sperimentazione Navale di La Spezia e dal Centro Sperimentale di Volo di Pratica di Mare, rispettivamente per le piattaforme navali ed aeree. Si aggiungono alla lista il Centro Tecnico Interforze NBC di Civitavecchia, il Centro Interforze Studi ed Applicazioni Militari di San Piero a Grado (PI) ed il Centro Studi Sanità e Veterinaria di Roma, rispettivamente per gli aspetti nucleari-biologici-chimici, fisico-elettromagnetici e sanitari. Per le attività T&E a fuoco saranno presenti i rappresentanti del Poligono esistente all’interno dell’Ufficio Tecnico Territoriale Armamenti Terrestri di Nettuno”.

 

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Tra i rottami spunta la pistola rubata, svuotacantine denunciati

Ultima modifica ilLunedì, 24 Novembre 2014 09:51

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *