VIDEO Tivoli – Grande successo per il primo MasterChef “no glutine” con Marco Scaglione

Gli sfidanti categoria junior

Gaia Rinaldi, 10 anni

mamma Giuliangela Valentino. Il suo sogno nel cassetto è fare la stilista di moda, ma a quanto pare anche come chef promette bene. “Mi sono divertita tantissimo – racconta Gaia – all’inizio ero un po’ impaurita, poi però mi sono rilassata ed è andato tutto bene. E’ stato tutto molto bello, dall’attesa alla preparazione dei piatti in cucina e fino alla premiazione. Il mio piatto preferito? I dolci, le torte, soprattutto le meringhe, le adoro.

Asia Caprioni, 8 anni

nonna Maria Proietti.

Valerio Magini, 10 anni

valerio maginiUno dei più attivi ed appassionati provetti chef del concorso è stato sicuramente Valerio Magini, 10 anni, di Villanova, studente di quinta dell’istituto di via Mazzini. Era sempre lui il primo a voler sistemare la cucina persino dopo le gare degli adulti, un vero “professionista” dei fornelli che ha ben figurato sotto gli occhi dello chef del no glutine per eccellenza Marco Scaglione. “Seguo sempre MasterChef in televisione – racconta – mi piacciono molto i programmi di cucina con i cuochi. Ho messo tutto di me in questa gara, è stata un’avventura emozionante”. A fare il tifo per Valerio la mamma Lavinia, la sorella Luna Magini ed il fratello più grande Lorenzo Mancino. “Mi piace cucinare anche a casa – aggiunge Valerio – faccio torte, lasagne, piatti classici, mi riescono bene. Quello che preferisco però è la lasagna al ragù”.

 

Gli sfidanti categoria adulti

Alessia Marcotulli

Alessia MarcotulliInsegnante di fitness, sposata, mamma del piccolo Raul di dieci mesi. E’ il profilo di Alessia Marcotulli, 37 anni di Tivoli, vincitrice della prima edizione del concorso MasterChef no Glutine andata in scena venerdì 19 dicembre presso la Tenuta Rocca Bruna di Tivoli.

Una grande soddisfazione per Alessia che ha ottenuto il punteggio più alto della gara riservata agli adulti. “Inizialmente mi ero candidata per far parte della giuria, come assaggiatrice – racconta – poi c’era l’occasione di partecipare come cuoca e allora ho voluto provare. E’ stata la prima partecipazione ad un concorso del genere, molto divertente e ben organizzato, un’esperienza davvero positiva”. Ad accompagnare Alessia all’evento la mamma Rosa Dolciotti e l’amica Eleonora Panebianco, anche lei di Tivoli, oltre al tifoso numero uno, il piccolo Raul, mentre il marito Fabrizio era fuori per lavoro ma non ha mancato di farsi sentire con un “in bocca al lupo” che ha portato sicuramente bene.

“Non ho fatto scuole o corsi di cucina – spiega Alessia – ma mi piace mettermi ai fornelli. Sono celiaca, all’inizio devo dire che la cosa mi metteva un po’ a disagio, era difficile persino riuscire a trovare un posto per mangiare una pizza, ora invece molti negozi e ristoranti si sono adeguati a questa esigenza ed è possibile trovare di tutto. I miei piatti preferiti? Risotto con zucca e gorgonzola, la parmigiana di melanzane, poi se penso al dolce dico senza dubbio il tortino con il cuore morbido al cioccolato”.

Emanuela Censi

emanuela censi“Sono entrata in farmacia per dei trattamenti estetici per il viso e ho visto la locandina del concorso. Mi sono detta, ‘perché no?’, ed eccomi qui a giocare”. E’ nata così l’idea di diventare concorrente di MasterChef no Glutine per Emanuela Censi, 41 anni, di Tivoli, agente di commercio e sposata con Gianni. Un’esperienza che l’ha vista protagonista nella sezione riservata agli adulti sotto la guida dello chef Marco Scaglione.

“Da quando ho scoperto di essere celiaca devo dire che sto anche meglio rispetto a prima – racconta Emanuela -, ormai si trova ogni prodotto quindi non posso dire che c’è qualcosa che mi manca. Certo, quando vado a cena da amici mi porto ancora le mie pentoline, ma alla fine è anche una situazione divertente e non mi pesa”. A fare il tifo per Emanuela nella location di Rocca Bruna c’erano la sorella Fiorella e la nipote Giorgia. “Sono un’appassionata del programma MasterChef – continua Emanuela – il mio forte sono i primi piatti, mentre sono limitata per i dolci. Prima di iscrivermi infatti ho chiesto se era prevista la preparazione di un dessert, se ci fosse stata questa possibilità non avrei proprio partecipato”.

Marianeve Palumbo

marianeve palumboE’ originaria di Pompei ma vive a Villanova dal ’96, sposata con Luigi, mamma di Maria Pia, è Marianeve Palumbo, 43 anni, cuoca in un asilo nido a Roma e concorrente di MasterChef no Glutine dove ha portato la sua passione per la cucina rivelando una filosofia che cerca di trasmettere con i piatti che prepara.

“Mi piace cucinare – racconta – lo faccio per lavoro e con passione. Sono abituata alla cucina vegetariana, non troppo elaborata, e che si basa su prodotti naturali. Per i bambini dell’asilo preparo i piatti seguendo la logica della cromoterapia, un modo per far distinguere ed associare colori e sapori e per invogliare a mangiare le verdure. L’esperienza di MasterChef è una prima volta per me, un’iniziativa davvero bella, seguo spesso i programmi di cucina in televisione, come quelli di Gordon Ramsey o lo chef Simone de La 7”. Anche Marianeve è celiaca: “Non ho difficoltà a convivere con la celiachia – afferma – i piatti senza glutine hanno un buon sapore”. Per lei il tifo del marito Luigi e della figlia Maria Pia con l’amica Dalia e del nipote Francesco.

LEGGI ANCHE  PALOMBARA SABINA - Tir in avaria, chiusa la provinciale Pascolare

 

La giuria

linda pisanelloA soli dieci anni si è ritrovata a presiedere una giuria di un concorso di cucina. Un debutto andato ottimamente quello di Linda Pisanelli, di Villanova, studentessa di quinta elementare dell’istituto comprensivo di Campolimpido. Per un giorno è stata il presidente di giuria, con tanto di fascia e posto d’onore al tavolo degli assaggi. “Mi sono divertita molto, ero a mio agio – racconta Linda – ero in compagnia di persone tutte molto simpatiche e divertenti”. Linda ha assaggiato tutti i piatti dando voti e scegliendo i migliori: “All’inizio volevo partecipare come concorrente a MasterChef no Glutine – spiega – poi mi è stato proposto il ruolo in giuria ed ho accettato volentieri”. Oltre la passione per la cucina, Linda ha anche quella per il ballo, in particolare per l’hip hop. “Da grande vorrei fare la maestra – aggiunge – e imparare a cucinare. Cosa mi piace in particolare? Anche le cose semplici come tagliare la mozzarella, gli ortaggi”.

Tra i giurati lo chef Marco Scaglione, che dopo aver supportato i concorrenti in cucina ne ha giudicato, ovviamente, anche il piatto. La dottoressa Laura giuria 2Rossetti, ideatrice dell’iniziativa, che dice: “Nessuno al mondo ha pensato di organizzare il MasterChef ‘no glutine’ e spero davvero che questa sia la prima di una lunga serie di edizioni, in attesa che venga instaurata una vera scuola per bambini e adulti, in gardo di formare le persone a questa cucina. Cibi molto più complessi da preparare, ma sani”. Marinella Ilas che nella vita fa la mamma a tempo pieno, è celiaca da 13 anni e ha un bimbo celiaco, proprio per questo sensibile al tema. Amanda Menci, anche lei celiaca da 15 anni, nella vita fa l’impiegata e quando è venuta a conoscenza del concorso è stata molto contenta di “poter prendere parte a un progetto nuovo e innovativo nella nostra zona”. Marisa Massei è la mamma di Amanda, ha dovuto imparare a cucinare celiaco per la figlia, successivamente anche lei è diventata celiaca, quindi in giuria come massima esperta.

 

Le vincitrici

Giada, per la categoria junior con il suo piatto “Margherita alla milanese”, e Alessia per gli adulti con “Carciofi surprise”. I loro piatti hanno convinto più degli altri anche se lo stesso Scaglione ha voluto precisare che “tutti i partecipanti son stati bravissimi”. Cucinare in 30 minuti con ingredienti a sorpresa non è certo cosa facile. Loro invece ci son riuscite. E tornano a casa ancora più soddisfatte. Ma la sportività dell’evento lo si vede anche dall’entusamo degli altri partecipanti, malgrado non si siano “accaparrati” il giudizio più alto da parte della giuria. Pronti per la prossima edizione.

 

guarda la fotogallery

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.