La protesta dell'Olivieri sotto il Comune di Tivoli

Tivoli – Si torna in classe

Ancora da risolvere il nodo laboratori

Istituto professionale Olivieri: le lezioni in classe riprenderanno a partire da lunedì 15 novembre

Una soluzione frutto di ricerche e confronti con altri istituti scolastici e indagini di mercato che hanno visto impegnati i docenti e la dirigente dell’Olivieri insieme al Comune di Tivoli e al sindaco Giuseppe Proietti in prima persona, per cercare di ricollocare l’istituto. Gli studenti e le studentesse dell’istituto professionale di Stato “Orazio Olivieri” di Tivoli potranno dunque tornare a frequentare le lezioni in classe a partire da lunedì 15 novembre.

Le attività didattiche saranno ospitate nelle aule dell’istituto Enrico Fermi in via Acquaregna (30 aule) e del Liceo “Isabella d’Este”, di via Mazzini (5 aule), prevalentemente nel pomeriggio. Resta ancora da risolvere il nodo dei laboratori, che sono una parte essenziale per un istituto professionale.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Fa “strike” di auto e si ribalta, aveva “bevuto”

Proseguono, intanto, le azioni tecnico amministrativi per realizzare la “cittadella dell’istruzione” a Villa Adriana, per le quali, invece, il Comune di Tivoli non può svolgere alcuna funzione di coordinamento e nessun ruolo, se non quello di seguire la vicenda e chiedere informazioni e aggiornamenti. A tal proposito, in base alle notizie in possesso del Comune, Città metropolitana sta proseguendo le sue attività: acquisterà il terreno necessario per realizzare la cittadella, mentre è stato comunicato l’avvio del procedimento per la fornitura di strutture di edilizia leggera.

 

 

 

 

 

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.