GUIDONIA - Litiga con la moglie e picchia gli agenti, arrestato

Ieri pomeriggio un 45enne italiano in stato di alterazione crea il panico: lancia il passeggino del figlio dal balcone, aggredisce i vicini e sfascia pure la volante

Prima se l’è presa con la moglie e per dispetto ha lanciato il passeggino del figlio dal balcone, poi ha aggredito i vicini, quindi si è scagliato contro gli agenti e sfasciato la volante.
Scene di ordinaria follia ieri pomeriggio, martedì 9 novembre, nel complesso residenziale “La Collina del Sole” di via Verga, a Guidonia Montecelio, dove la Polizia ha arrestato un 45enne pregiudicato italiano per resistenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale, oltre che per danneggiamento di beni dello stato.
Secondo le prime informazioni raccolte da Tiburno, tutto è successo verso le ore 18 quando alla Centrale operativa è giunta una richiesta di intervento per una banale lite condominiale.
Quando la volante del Commissariato di Tivoli è giunta sul posto, però, la situazione era parecchio degenerata. Il pregiudicato aveva infatti litigato con la compagna incinta lanciando il passeggino del figlio piccolo dal balcone al primo piano nel giardino dell’appartamento sottostante.
A quel punto il condomino del piano di sotto avrebbe protestato e ne sarebbe originato un diverbio. Nel frattempo sono intervenuti gli altri residenti nel palazzo e il fratello del 45enne che ha reagito scagliandosi contro tutti.
Ai poliziotti non ha di certo riservato un trattamento diverso, tant’è che ha cominciato a sferrare pugni, gomitate e calci ferendo i due agenti della volante. Gli operanti sono tuttavia riusciti ad ammanettarlo, ma l’uomo non si è dato per vinto nemmeno quando è stato caricato nell’auto di servizio: a suon di calci ha infatti rotto il vetro di un finestrino e piegato addirittura il montante dello sportello posteriore.
Una volta in Commissariato il 45enne ha proseguito a dimenarsi come una furia, fino a quando è stato accompagnato all’ospedale di Tivoli.
Anche i due agenti intervenuti alla Collina del Sole sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso del “San Giovanni Evangelista”, uno per una ferita allo zigomo causata da una gomitata e l’altro per le contusioni subìte agli arti superiori e inferiori.
Per i due poliziotti la prognosi è di 3 e 5 giorni.
Su disposizione della Procura di Tivoli il 45enne pregiudicato italiano è stato sottoposto alla misura cautelare dei domiciliari in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto che sarà celebrata domani, giovedì 11 novembre

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - “Basta improvvisati, per far rinascere la Città servono le competenze”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *