Monterotondo, Edgardo Prosperi il neo presidente dell’Anpi

“Per me è un onore, il fascismo non è morto”

Edgardo Prosperi è il neo presidente della sezione Associazione nazionale partigiani di Monterotondo. “Un onore per me”, ha specificato dopo essere stato chiamato all’incarico dal Comitato Direttivo. Il saluto con una lettera: “Ringrazio tutti quanti indistintamente per la fiducia accordatami e farò del mio meglio per meritarla ed essere degno di guidare questa gloriosa sezione intitolata a “Edmondo Riva” (un partigiano ucciso in città nel 1944 ndr) ha scritto Prosperi. “Sempre più spesso sento affermare che il fascismo è morto, che parlare di un suo ritorno è pura follia, che – di conseguenza – l’Anpi è una realtà anacronistico”, ha aggiunto, “Eppure, le cronache continuano a registrare politiche ultranazionalistiche, intolleranze razziste e xenofobe, intolleranze religiose, omofobia, violenze gratuite contro le donne, infanzia violata, teorie complottiste diffuse sui social media e su internet … Senza tacere il mancato rispetto della natura! E allora, fino a quando la nostra società, il mondo sarà avvelenato da tali fenomeni, non sarà anacronistico parlare di Anpi, iscriversi e cercare di contrastare l’odio e la violenza. È il seme che dobbiamo instillare nei nostri figli, nei nostri nipoti che rappresentano il futuro”. Nella lettera Propseri scrive ancora: “Su questo chiedo la vostra collaborazione che – sono certo – non mancherà. Il Consiglio Direttivo che qui rappresento sarà ben felice di accogliere le vostre richieste, i vostri suggerimenti perché è soltanto insieme che potremmo raggiungere l’obiettivo di una Società migliore”. Prosperi ha anche ringraziato Antonio Tedesco e il precedente Comitato Direttivo “che hanno guidato l’ANPI con competenza e passione”. Fanno parte attualmente del Direttivo, Enrico Angelani (Presidente onorario), Franco Esposito e Romana Perna (Vicepresidenti), Eva Maria Santori e Antonella Avagnano (Segreteria), Maurizio Biagetti (Tesoreria e cura della pagina Facebook), Valter Sbergamo (rapporti con la Fondazione “Angelo Frammartino”), Gabriella Dell’Orco, e di Fernanda Antonini quale delegata al Congresso Provinciale. La loro, secondo Prosperi, provata esperienza, la solida fede nei valori democratici, liberali, repubblicani e antifascisti è una garanzia per la Città intera.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  PALOMBARA -Toponomastica, lo slargo dell'abbazia dedicato a Enea Monti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.