Giornata contro le disabilità. Fabiano Lioi incontri ragazzi delle superiori

In occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità, il 3 dicembre, Fabiano Lioi, incontrerà online gli studenti delle superiori di Monterotondo, Mentana e Fontenuova.

“I ragazzi hanno bisogno di esempi in cui riconoscersi. Donne e uomini che possano far germogliare in loro i sentimenti più nobili”, lo afferma Caterina Simei, presidente della cooperativa sociale ‘La Lanterna di Diogene’, ente capofila del progetto multiregionale l’Atelier Koinè. Questo si prefigge l’accoglienza, la formazione e l’orientamento degli adolescenti, la prevenzione della dispersione e dell’abbandono scolastico, la povertà educativa e la creazione di un concreto “welfare comunitario”.

Per questo,  il 3 dicembre l’Atelier Koinè promuoverà nelle scuole di Lazio, Sicilia e Calabria un incontro, online, con il musicista, scrittore, attore Lioi per parlare e celebrare la disabilità.

Verranno coinvolti gli studenti di alcune delle cittadine del Nord-Est di Roma, ma anche quelli di Crotone, Terrasini e Trapani.  L’hub Attivamente, già impiegato per realizzare le giornate per la legalità e contro la violenza sulle donne, verrà usato anche in questa circostanza come strumento per diffondere la consapevolezza dei diritti dei disabili.

LEGGI ANCHE  Sabrina Ferilli chiuderà la 72esima edizione del Festival di Sanremo

“Dopo aver portato nelle scuole Borsellino, Capitano Ultimo o donne che hanno vissuto sulla loro pelle la violenza fisica e psicologica, abbiamo deciso di chiedere a un grandissimo uomo di parlare ai ragazzi” – spiega Simei – “volevamo raccontare la storia di una persona che vive una realtà differente da quella di tutti noi. Un modo per far comprendere ai più giovani quante possano essere le strade da percorrere, che non esistono ostacoli troppo grandi e che spesso si rivelano poi una possibilità da sfruttare”.

“Fabiano – sottolinea Caterina Simei – è un uomo che ha superato qualsiasi tipo di ostacolo. Un artista estroverso ed eclettico, un musicista, un attore, uno scrittore, ambasciatore dell’Osteogenesi Imperfetta (OI) una malattia genetica rara ancora poco conosciuta purtroppo e di cui è affetto. Un esempio perfetto per la sua forza e per il suo coraggio”.

LEGGI ANCHE  Moricone – Il nonno dell'assessore compie cent'anni

Sono coinvolti nel progetto gli Istituti Comprensivi Statali “Raffaello Giovagnoli”, “Loredana Campanari” e “Bruno Buozzi” di Monterotondo. Il Liceo Statale “Gaio Valerio Catullo” e il Liceo Scientifico “G.Peano” di Monterotondo. Gli Istituti Comprensivi “Città Dei Bambini” e “Paribeni 10” di Mentana, “Sandro Pertini” di Fonte Nuova e “Pirandello” di Fonte Nuova, l’Ipsar “Alcide De Gasperi” di Palombara Sabina. Gli Istituti Comprensivi “Eugenio Pertini” di Trapani, “Giovanni XXIII” di Terrasini e Crotone, “Vittorio Alfieri” di Crotone. Il Liceo Classico Statale “Pitagora” di Crotone e l’Università degli studi di Bari ‘Aldo Moro’ Dipartimento di Scienze Politiche.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *