Fiano Romano – Termosifoni della scuola manomessi, il Sindaco sporge denuncia

In un video della Polizia Locale, si vede un uomo che domenica armeggia con il contatore dell'acqua

Il Sindaco di Fiano Romano, Davide Santonastaso, stamattina ha sporto denuncia, non presso la locale stazione dei Carabinieri, ma direttamente presso la Procura della Repubblica, per interruzione di pubblico servizio. Se sia stata rivolta contro ignoti o contro qualcuno in particolare, ancora non è dato sapere.

Lo ha fatto dopo aver ricevuto la segnalazione del mancato funzionamento dei riscaldamenti nel plesso della scuola primaria di Via Tiberina. Poichè non è la prima volta che si verificano anomalie negli impianti di riscaldamento scolastici di Fiano, e forse mosso da una “premonizione”, il Sindaco racconta di aver chiesto alla Polizia Locale di visionare i filmati delle telecamere di sorveglianza che puntano sulla caldaia della scuola.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Il raggiro del finto parente, anziana truffata di 1.500 euro: due arresti (IL VIDEO)

Dalla visione dei filmati a circuito chiuso sarebbe emerso che domenica 23 gennaio un uomo, in pieno giorno, alle 15.10, vestito di nero e con le scarpe da ginnastica con una banda bianca sulla suola, a volto scoperto, si sarebbe avvicinato al contatore dell’acqua della scuola per chiuderlo e rendere vana l’accensione dell’impianto il giorno successivo.

“É un atto gravissimo”, ha affermato Santonastaso, “che colpisce i bambini, i genitori, la Scuola e tutti i cittadini del nostro paese. Occorre reagire con fermezza ad un gesto inaccettabile come questo”.

Di sicuro il movente di un gesto del genere, che danneggia in prima istanza gli alunni e la scuola, e dopo l’amministrazione, va ulteriormente indagato.
Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.