TIVOLI – Frana di Quintiliolo, c’è l’accordo tra Comune e Provincia

In qualità di proprietaria della strada, la Città Metropolitana coordinerà progetto e lavori da mezzo milione di euro

Accordo tra il Comune di Tivoli e la Città Metropolitana di Roma per i lavori in via di Quintiliolo, la strada alternativa alla via Tiburtina che collega con il centro della “Superba” chiusa al traffico dal 9 giugno 2020 a causa di una frana.

COMUNE DI TIVOLI ED EX PROVINCIA SONO PROPRIETARI DELLE STRADE

Ieri, mercoledì 26 gennaio, la giunta comunale del sindaco Giuseppe Proietti ha approvato il protocollo d’intesa con l’amministrazione provinciale, in qualità di enti proprietari rispettivamente di via Maria Santissima di Quintiliolo e della strada S.P. 31/A “Quintiliolo”.

La Città Metropolitana si impegna a redigere il progetto e ad acquisire le autorizzazioni di legge, a bandire la gara d’appalto individuando sul mercato l’impresa e a seguire l’intero iter, dalla realizzazione al collaudo definitivo.

LEGGI ANCHE  A24, code tra Castel Madama e Tivoli per un incidente

Da parte sua il Comune di Tivoli si obbliga a consegnare le aree di sua competenza – via Maria Santissima di Quintiliolo -e a prendere in consegna le opere realizzate, collaudate a norma di legge.

CHIUSA DA 19 MESI, PER RIAPRIRLA SERVE MEZZO MILIONE DI EURO

Il transito veicolare e pedonale è interdetto da 19 mesi a seguito dello smottamento di un’ampia porzione della carreggiata della via Maria Santissima di Quintiliolo all’altezza dell’intersezione con la Provinciale 31/A per Marcellina.

Secondo un progetto di fattibilità tecnica ed economica stilato dal Settore Lavori pubblici del Comune di Tivoli – approvato dalla Giunta Proietti il 15 gennaio 2021 e inserito nel Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2021-2023 – per la sistemazione della strada di Quintiliolo serve più di mezzo milione di euro, per la precisione 524.449,52 euro.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Tari, riduzione media del 6% per i contribuenti

Da parte sua, il Consiglio metropolitano il 28 giugno 2021 ha approvato una variazione di bilancio di previsione per l’intervento di messa in sicurezza per un importo pari a euro 350 mila euro.

Tuttavia il Comune a tutt’oggi non dispone delle risorse necessarie a finanziare la sua quota parte, per questo il 29 novembre 2021 il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità una mozione per una richiesta di finanziamento dell’intervento alla Regione Lazio.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *