Cloud

Al via la gara per la gestione dei servizi Cloud della pubblica amministrazione

Pubblicato il bando utile alla definizione del Polo Strategico Nazionale, con un investimento di 723 milioni di euro

Con la pubblicazione del bando per il Polo Strategico Nazionale, è partita la gara europea per la gestione dei servizi cloud per la pubblica amministrazione. Il temine per presentare le offerte scade alle ore 16 del 16 marzo. Previsto un investimento di 723 milioni di euro per il soggetto aggiudicatario che dovrà erogare servizi di “public” e “private” cloud in grado di garantire supervisione e controllo da parte delle autorità preposte su dati e servizi strategici.

La creazione del Polo Strategico Nazionale è stata messa a punto dal ministero per l’innovazione tecnologica e la trasformazione digitale, sulla base di un modello di partenariato pubblico privato. La gara europea, bandita con la vigilanza collaborativa dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (Anac), prevede l’affidamento della realizzazione e della gestione di un’infrastruttura ad alta affidabilità, localizzata sul territorio nazionale e idonea ad ospitare dati e servizi pubblici considerati critici o strategici, garantendo massima sicurezza, continuità e affidabilità. Il tutto è gestito dalla società in house del Ministero della Difesa, cioè Difesa Servizi S.p.A., sul cui sito è possibile visionare informazione e documentazione.

LEGGI ANCHE  ALESSANDRO PALOMBI Rappresentare il centro destra per dare risposte alle esigenze del cittadino

La formazione del PSN è uno dei tre obiettivi fondamentali previsti dalla Strategia Cloud Italia, insieme alla classificazione dei dati e dei servizi pubblici da parte dell’Agenzia per la cybersicurezza nazionale (ACN) e la migrazione verso il cloud di dati e servizi digitali della Pubblica Amministrazione.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.