GUIDONIA – Kick Boxing, sfida mondiale per i fighter azzurri

I 5 atleti guidoniani allenati dal maestro Marco Lanzilao rappresentano l’Italia ai Campionati del Mondo di Jesolo

Ciascuno di essi vanta un palmares da record e non a caso tutti insieme rappresentano l’Italia nelle competizioni internazionali di Kick Boxing. Tra due settimane affronteranno atleti provenienti da ogni angolo del pianeta per giocarsi il titolo più ambito.

Così dal primo al 9 ottobre Chiara Teodorani, Tommaso Petrucci, Elena Buononato, Daniele Zumello e Matteo Di Blasio saranno protagonisti ai prossimi Campionati del Mondo (Cadetti e Juniores) nella specialità del point fighting, che si terranno a Jesolo.

I 5 ragazzi, che si allenano presso la palestra “Anco Marzio Sporting” di Guidonia, rappresenteranno l’Italia, indossando la maglia azzurra, e saranno accompagnati dal maestro Marco Lanzilao, che da anni li allena e li aiuta a raggiungere i loro obiettivi.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Endometriosi, una panchina gialla per sensibilizzare la città

La più titolata del “Team Lanzilao” è Chiara Teodorani, 18 anni, Nazionale italiana dal 2014, vincitrice di 13 Coppe del mondo, 11 Titoli Italiani, 4 volte campionessa d’Europa e 3 volte campionessa del Mondo. Insomma, sul ring una vera e propria “macchina da guerra”.

Come pure Tommaso Petrucci, anche lui 18 anni, 2 Coppe del Mondo e 7 volte campione Italiano.

La squadra azzurra di Kick Boxing schiera altri tre atleti allenati da Marco Lanzilao.

Si tratta di Elena Buononato, appena 16 anni ma già vincitrice di 3 Coppe del Mondo e 5 Titoli Italiani, senza contare un terzo posto nella classifica degli Europei 2017 e il titolo di Vice campionessa del mondo 2018.

LEGGI ANCHE  Pick up senza revisione, multata la Protezione Civile: pagano i contribuenti

Sul ring di Jesolo indosserà la maglia azzurra anche il guidoniano Daniele Zumello, 15 anni, 1 Coppa del Mondo vinta e un titolo di Campione Italiano 2022 conquistato.

Infine Matteo Di Blasio, 14 anni appena, Campione Italiano 2019 e Vice campione Italiano 2022.

In bocca al lupo agli azzurri.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.