TIVOLI – Ponte Gregoriano, 40 mila euro per pulire la cascata

La ditta “Mario Cipriani Srl” si occupa del decespugliamento

E’ uno dei luoghi più suggestivi e incantevoli della città, un luogo di straordinaria bellezza naturale e di grande importanza storica da preservare. Per questo il Comune di Tivoli ha deciso di dare lustro alla cascata di Ponte Gregoriano.

Un primo piano della cascata di Ponte Gregoriano a Tivoli

Lo stabilisce la determina numero 1619 – CLICCA E LEGGI LA DETERMINA – firmata martedì 11 giugno dal dirigente ai Lavori pubblici Tullio Lucci.

Con l’atto viene affidato alla ditta “Mario Cipriani Srl” di Castel Madama il servizio di manutenzione, decespugliamento e bonifica dalle erbe infestanti della cascata ornamentale di Ponte Gregoriano, delle aree limitrofe e di Vicolo della Formicchia per un importo complessivo di 40.304 euro e 44 centesimi.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Il Sindaco Riccardo Varone nomina la nuova giunta comunale

Un’inquadratura dal basso di Ponte Gregoriano

Dall’atto emerge che il Comune ha riscontrato la presenza di essenze arboree incolte e la sedimentazione di terre e vegetazione sul piano di scorrimento delle acque, ma l’ufficio tecnico di Palazzo San Bernardino non dispone di personale in grado di svolgere tali lavorazioni.

L’intervento è finalizzato all’assistenza tecnica e alla gestione dell’impianto idrico ornamentale della cascata sotto il Ponte Gregoriano e dell’impianto di rilancio delle acque al Canale Stipa.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.