Guidonia – Tragedia di via Aniene: gara di solidarietà per la famiglia

morte-toni-via-aniene-rtE’ gara di solidarietà per sostenere la famiglia del piccolo Toni, vittima del tragico evento che si è consumato sotto gli occhi dei familiari, il 7 aprile 2011 in una palazzina di Via Aniene.

“Una tragedia alla quale non avremmo mai voluto assistere, le cui dinamiche dovranno essere oggetto di una attenta verifica da parte degli organismi competenti”, il sindaco di Guidonia Montecelio, Eligio Rubeis, è sconvolto per la notizia della  morte del piccolo Florin, 5 anni, precitato dal balcone di una abitazione di via Aniene, a Guidonia centro.  Per questa ragione ha attivato immediatamente gli uffici competenti, affinché accertino o escludano motivazioni riconducibili ad una possibile sussistenza di condizioni di invivibilità e insicurezza dell’immobile. Il dirigente Gerardo Argentino e l’assessore ai Servizi sociali Ernelio Cipriani, in una circolare indirizzata a Asl Rmg, Commissariato di polizia di Tivoli, Tenenza dei carabinieri di Guidonia Montecelio, Comando dei Vigili del Fuoco di Tivoli, Lavori pubblici e Polizia Municipale, hanno quindi chiesto di effettuare le dovute verifiche di competenza sull’edificio, al fine di stabilire e garantire le migliori condizioni di sicurezza. Rubeis e Cipriani, nell’esprimere le più profonde condoglianze alla famiglia, hanno garantito che il Comune si farà carico di sostenere la comunità rumena nelle spese di rimpatrio della salma nella natia terra romena dalla quale il piccolo proveniva. Non è la prima volta che ciò accade, a dimostrazione della vicinanza con una nazionalità che oggi copre l’8% dell’intera popolazione comunale.

 

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Vicovaro, Grave incidente stradale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7s