Castel Madama – Apre il centro comunale di raccolta rifiuti differenziati

A Castel Madama apre il “centro comunale di raccolta rifiuti differenziati”. Da lunedì 14 maggio i cittadini castellani possono disfarsi di mobili, metalli e vecchi elettrodomestici. All’inaugurazione del nuovo impianto in via delle Cese ha partecipato anche l’assessore provinciale Michele Civita.
E’ un passo avanti verso un paese più verde che rispetta l’ambiente . Il 14 maggio alle ore 10,30 è stato inaugurato il “centro comunale di raccolta rifiuti differenziati” in località San Chirico. Al taglio del nastro oltre al sindaco di Castel Madama Domenico Pascucci, all’assessore alla Raccolta differenziata Michele Nonni era presente pure l’assessore alle Politiche del territorio e alla tutela ambientale della Provincia di Roma, Civita. 
Cancelli aperti in via delle Cese per tutti i cittadini e commercianti di Castel Madama che vorranno liberarsi di mobili, cartoni, vetro, carta, alluminio, plastica, metalli, pile esaurite, farmaci scaduti, bombolette spray, polistirolo, calcinacci, olii esausti, abiti usati e materiale vegetale proveniente da sfalci e potature.
La stazione ecologica sarà aperta nei pomeriggi dei giorni feriali, compreso il sabato, giorno in cui si potranno conferire i rifiuti solo di mattina. Il mercoledì, invece, il centro comunale resterà chiuso al pubblico per le necessarie operazioni di manutenzione.
“L’apertura di questo centro – ha dichiarato all’ufficio stampa del comune di Castel Madama, l’assessore Nonni – rappresenta un importante traguardo per Castel Madama, che vuole avviare una più efficiente politica ambientale, per sensibilizzare l’opinione pubblica nei riguardi di un rinnovato rispetto per le risorse naturali ed il territorio”.
Ora con il centro comunale di raccolta Castel Madama avrà a disposizione un servizio che permette ai residenti di disfarsi dei rifiuti ingombranti e potrà consentire l’avvio della raccolta differenziata.
“Questa struttura è propedeutica per poter iniziare ad attivare il sistema di raccolta dei rifiuti “porta a porta” e ci consentirà, nell’immediato, un risparmio considerevole di denaro finora destinato alla pulitura periodica delle discariche abusive che sorgevano sul territorio comunale. Ritengo – ha concluso Nonni – che questo centro ci permetta di poter pretendere dai castellani un comportamento consono al vivere civile, offrendo loro gli strumenti necessari per dimostrare maturità e amore per Castel Madama”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  E' morto Alessandro De Santis, "Lillo" di Johnny Stecchino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.