Castel Madama – Il rione Castelluccio vince il “Palio Margarita”

palio2012 512VEDI TUTTE LE FOTO: Il rione Castelluccio, domenica 8 luglio, ha vinto il diciassettesimo “Palio Madama Margarita” di Castel Madama. Notte di festa per i contradaioli gialloblù che si sono aggiudicati il gonfalone della Madama. Grande soddisfazione anche per il Borgo che è riuscito a conquistare il titolo di “Rione Nobile” per l’addobbo ed il corteo. Il miglior cavaliere è stato Gino Croce, il giovane fantino dell’Empolitano. Quarto posto, invece, per Santa Maria della Vittoria. 
Il sindaco Domenico Pascucci ha ribadito la sua volontà a sostenere e far crescere questa manifestazione.

“Il Palio – ha affermato Pascucci – ha bisogno di un’organizzazione sempre più solida, capace di dare sicurezza e massimizzare gli sforzi soprattutto in questi momenti di crisi economica che hanno imposto sacrifici e attenzione”.
L’amministrazione comunale castellana si è adoperata per sanare i limiti relativi alla sicurezza del campo, un impegno importante non solo per rendere possibile la contesa a cavallo, ma anche per tutti i giovani sportivi che su questo rettangolo si allenano e giocano.
Un’edizione emozionante che ha confermato il fascino e l’importanza di questa manifestazione.

“Già dal giorno dopo del Palio – ha aggiunto Pascucci – ci attende un grande lavoro. La comunità di Castel Madama è chiamata a ripensare questa manifestazione per superare la stanchezza e le difficoltà e dar nuova vita ad un progetto ambizioso, di cui i giovani ed il paese hanno bisogno. Quello che occorre ora è un nuovo e rigenerante impegno che avrà bisogno della collaborazione di tutti, perché solo insieme possiamo avere la forza di crescere ancora e dare al Palio un futuro luminoso”.
Viaggiare nel tempo è stato possibile per scoprire la vita di un villaggio Rinascimentale a Castel Madama. Sabato 7 e domenica 8 luglio il paese, malgrado il gran caldo, è stato preso d’assalto da visitatori e curiosi provenienti da tutti i centri della Valle Aniene e persino dalla Capitale. La magia del “Palio Madama Margarita” è stata trasmessa a tutti, attraverso un mondo animato da gente in abiti d’epoca, artigiani che trafficavano con antichi mestieri, bambini che si cimentavano in giochi persi nella notte dei tempi tra vicoli, giardini, palazzi e botteghe ricreate per l’occasione.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  MARCELLINA - Presunte botte all’ex, assolto dopo 15 mesi “dentro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7s