Mentana – I ladri arrivano anche a Castelchiodato. Immobilizzata e derubata dell’incasso

Anche Castelchiodato in balia dei ladri. Nei giorni scorsi è stato ripulito un negozio storico della frazione, da una coppia di malviventi molto probabilmente romeni. Non si contano poi i furti nelle abitazioni, come a Mentana, dove i ladri vanno alla ricerca dei gioielli di famiglia anche in pieno giorno.
“Sono 23 anni che gestisco questa attività ed è la prima volta che mi succede una cosa del genere – spiega Enza Angelini, titolare del negozio Shopping House di via del Pisciarello 13, che vende elettrodomestici, casalinghi e materiale elettrico – adesso ho puara. Lascio le chiavi inserite dall’interno e quando vedo che non c’è nessuno che conosco in giro mi chiudo dentro. Anche i miei figli e gli amici mi vengono a trovare spesso per vedere se va tutto bene”.
Erano circa le 9 e 40 di sabato 14 dicembre, quando un ragazzo di circa 22 anni, probabilmente romeno è entrato nel negozio chiedendo informazioni su alcuni articoli, ma in maniera molto strana. Prima ha chiesto dei prezzi, poi voleva vedere un albero di Natale, ma di dimensioni diverse da quelle esposte. In questo modo ha cercato di portare la donna verso il magazzino adiacente al punto vendita, lasciando campo libero al complice.
“Quando ho capito che c’era qualcosa di strano che non andava ho provato a tornare subito al negozio, ma a quel punto il giovane mi ha bloccato e lì è stato tutto chiaro – prosegue la signora Angelini – io ho provato a liberarmi e devo dire che forse ho fatto più io male a lui che viceversa. Poi quando mi ha lasciato andare e sono tornata al negozio ho visto che avevano svuotato la cassa che credo contenesse circa 200 euro”.
La donna ha sporto denuncia presso la stazione dei carabinieri di Mentana, che indagano sull’episodio. Il giovane parlava bene l’italiano, ma era quasi certamente straniero. Inoltre è arrivato a bordo di una Volkswagen Passat scura con targa romena. Poco più tardi a Cretone è stata scippata una donna.
E’ in crescita l’emergenza criminalità anche a Castelchiodato, dunque, una frazione dove fino a qualche anno fa si dormiva con la chiave inserita nella serratura e dove tutti si conoscevano o erano parenti.
Ma non è l’unico problema per i commercianti. Tra la crisi economica generale e le alte tassazioni, nei prossimi mesi potrebbero chiudere altre 5 attività, di fatto quasi svuotando la frazione di alcuni servizi essenziali.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Maestra da stabilizzare, l'assessora replica: "Le assunzioni avvengono nel rispetto della normativa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.