La Storia di Guidonia Montecelio

Il nuovo avvincente capitolo della collana sulla "Storia di Roma"   

Dall’antica Corniculum alla fondazione della “Città dell’aria” fino ai giorni della pandemia: una storia tumultuosa e controversa che in pochi conoscono per intero 

Il viaggio nella storia di Roma in 30 libri targati Typimedia Editore si arricchisce di un nuovo straordinario volume, da oggi in libreria e in edicola.

“La Storia di Guidonia Montecelio” è un lungo racconto che ha inizio più di 2 milioni di anni fa. Quelle che un tempo erano piccole isole che affioravano dal mare Pliocenico, sono oggi i colli che sovrastano Guidonia e che ospitano Montecelio: i Monti Cornicolani. Il loro nome è legato a Corniculum, l’antica città latina che, secondo la leggenda, avrebbe dato i natali a Servio Tullio, il sesto re di Roma.

LEGGI ANCHE  Venezia 78: la banalità del male

Lorenzo Genovese, autore del volume, ci conduce lungo l’antica via Cornicolana, crocevia di uomini e merci. Immerse nel verde dell’agro tiburtino, ci mostra le maestose ville romane disseminate nella zona: era qui che le più importanti famiglie patrizie risiedevano, come nel caso della Villa dell’Inviolata, che si ritiene appartenesse alla famiglia imperiale.

I ruderi di queste ville saranno utilizzati nel Medioevo per costruire torri e roccaforti, che ancora oggi riecheggiano nei nomi di varie località. Spicca tra tutte quella costruita dalla famiglia de’ Crescenzi: Castrum Monticellorum, ovvero la celebre Rocca di Montecelio. Lì prenderanno vita le tumultuose vicende della Roma papale, coinvolgendo personaggi come l’antipapa Vittore IV, Prospero Colonna e Francesco Orsini.

LEGGI ANCHE  I Musei di Mentana riaprono al pubblico

La costruzione dell’aeroporto Alfredo Barbieri in occasione della Prima Guerra Mondiale è il preludio per la fondazione della “Città dell’Aria”, che nasce per volere di Mussolini nel 1935. Una cittadina, sorta per accogliere i civili e i militari dell’aeroporto, che a partire dal dopoguerra conoscerà un incremento demografico esponenziale, arrivando a diventare il terzo comune più popoloso del Lazio.

“Guidonia Montecelio ha una sua precisa identità – commenta Luigi Carletti, presidente di Typimedia – anzi, comprende più identità e un’infinità di storie che diventano “la storia”. Qui, tra la piana dell’Aniene e i monti Cornicolani, ha davvero senso una narrazione che parte dalla Preistoria per arrivare ai giorni nostri”.

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *