Orrore in Honduras

Ucciso un italiano a colpi di machete

Folla inferocita

Giorgio Scanu, un cittadino italiano residente in Honduras, è stato linciato ed ucciso a Santa Ana de Yusguare, un paese a circa 80 chilometri a sud di Tegucigalpa, la capitale dell’Honduras.

Secondo quanto riportato dalla polizia hondureña in un comunicato stampa, nel pomeriggio di giovedì circa 600 persone armate di bastoni e machete avrebbero fatto irruzione nella proprietà privata di Scanu con l’intenzione di ucciderlo.

Una pattuglia di polizia arrivata sul luogo non sarebbe stata in grado di fermare la violenza. Dopo aver colpito Scanu, gli assalitori hanno dato fuoco alla sua casa e alla sua automobile. L’uomo sarebbe stato trasportato in ospedale, dove sarebbe arrivato vivo. È poi morto a causa delle ferite. Secondo le autorità ed i media locali, Scanu sarebbe stato accusato dagli abitanti di aver ammazzato un anziano del paese.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Lui, lei e 30 chili di “fumo” in casa: arrestati

Sono state aperte le indagini per rintracciare i responsabili ed i media locali hanno trasmesso video scioccanti della folla inferocita che irrompeva nell’abitazione della vittima.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *