Tokyo resiste

La competizione più grande è quella tra il Covid e l'intero evento delle Olimpiadi

Da domani 11mila atleti si confrontano nelle 306 gare per 42 discipline. A Tokyo complessivamente sono arrivate 35mila persone, tra atleti, dirigenti e accompagno per questo tra i più grandi eventi della nostra attualità. I contagi, al momento, si sono fermati a un centinaio. Domani la cerimonia di apertura ufficiale, sempre fastosa, almeno nelle ultime edizioni, sarà dimessa e senza pubblico.

Quindi evitato il rinvio, invece paventato da più parti, la città vive l’evento come qualcosa che non la riguarda – riportano i cronisti ammessi negli uffici stampa. Ma, a parte l’incremento non vertiginoso, bisogna pur riflettere sul fatto che a Tokyo nella giornata di martedì si sono registrati 3.836 nuovi contagi con venti decessi. Infezioni che chiaramente non risparmiano il Villagio Olimpico che conta un centinaio di nuovi contagi. (La pandemia nel luogo ha contato quindicimila morti, 850mila contagi).

LEGGI ANCHE  La vendemmia diventa green per un vino sostenibile

Ma sicuramente le autorità giapponesi si danneranno per il grande allestimento con riscontri assai più avari del previsto. L’Olimpic Stadium è costato un miliardo duecento milioni di euro. E lo vediamo deserto!

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *