Subiaco celebra Santa Chelidonia

Il 13 ottobre è dedicato al ricordo della santa vissuta come eremita per mezzo secolo.  

Si trova immerso nella natura l’eremo di Santa Chelidonia nei pressi di Vignola, frazione rurale di Subiaco. Al termine di un sentiero si raggiungono le rovine di un antico e grandioso monastero, caduto in rovina e mai riedificato. Proseguendo si può raggiungere la cima di Morra Ferogna, un piccolo sperone di roccia sulla Valle dell’Aniene

Chelidonia è stata una religiosa italiana, che visse come eremita per oltre 50 anni nella valle dell’Aniene. È venerata come santa dalla Chiesa cattolica. Il nome Chelidonia deriva sia dal greco che dal latino e letteralmente vuol dire “rondine”. Questo nome si riferisce anche alla pianta erbacea “celidonia”, caratterizzata da fiorellini gialli. Il suo martirologio romano recita: “Presso Subiaco nel Lazio, santa Chelidona, vergine: si tramanda che per cinquantadue anni abbia condotto vita solitaria e di estrema austerità servendo Dio solo”.

LEGGI ANCHE  "Guidonia ama leggere" al via alla prima serata al Teatro Imperiale

FGI

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *