GUIDONIA - Movida chiassosa, blitz all’Opificio del Sapore

Stanotte controlli amministrativi da parte della Polizia di Stato, della Polizia Locale e della Asl: verbali e multe a raffica anche ai clienti senza mascherina né green pass. Tutto è iniziato dalle proteste dei residenti: il locale sotto amministrazione giudiziaria verrà chiuso?

Da mesi i residenti lamentavano alle forze dell’ordine di trascorrere notti insonni a causa della musica ad alto volume. Segnalazioni su segnalazioni e alla fine è scattato il blitz. Così nella notte tra ieri, mercoledì 17, e oggi, giovedì 18 novembre, gli agenti del Commissariato di Tivoli e della Polizia Locale di Guidonia Montecelio insieme agli ispettori del Dipartimento di Prevenzione della Asl Roma 5 hanno effettuato un controllo amministrativo capillare all’interno dell’Opificio del Sapore, il locale di via delle Genziane 9/c a Colle Fiorito, attualmente sotto amministrazione giudiziaria gestito da una società di Roma.

Due pattuglie con sei vigili urbani, tre volanti con sei agenti in divisa e altrettanti in borghese, un paio di tecnici Asl specializzati nel controllo sull’igiene degli alimenti: al momento non è noto l’esito complessivo della verifica, certo è che al momento dell’irruzione era in corso il compleanno di una donna con decine e decine di amici arrivati a festeggiare i suoi 58 anni all’interno della veranda già finita in passato nel mirino della Polizia Locale per mancanza di autorizzazioni, successivamente ottenute.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Delitto in baraccopoli, fermato un clochard

Secondo le prime informazioni raccolte da Tiburno, più di qualche presente non aveva il Greenpass e una decina di clienti non indossava la mascherina né rispettava il distanziamento, trasgressione per la quale è prevista la multa da 400 a 1000 euro, a discrezione delle Forze dell’ordine. L’attenzione degli ispettori Asl, invece, si è concentrata su alcuni alimenti sui quali sono in corso accertamenti igienico-sanitari.

La domanda generale è una: verranno adottati provvedimenti di chiusura temporanea nei confronti del locale sotto tutela della magistratura?

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *