Monterotondo, vandalizzata la sede del PD

La reazione: "Piegare le aste delle nostre bandiere ci dovrebbe far indietreggiare?"

“E con questo cosa pensavate di ottenere? Piegare le aste delle nostre bandiere ci dovrebbe far indietreggiare?” Queste le questioni poste dai Giovani Democratici di Monterotondo dopo aver visto la sede di Via 2 Giugno, 7 vandalizzata.
Queste azioni non ci sono proprie e le condanniamo con grande chiarezza ed orgoglio“, dichiarano attraverso una nota, “Gesti come questo sono molto gravi: intimidire, intralciare il lavoro di un partito e di una organizzazione politica giovanile con metodi violenti ci riporta ai tempi più bui del nostro paese. Il Partito Democratico e i Giovani Democratici di Monterotondo non arretreranno di un passo, risponderemo con il nostro metodo politico, con le idee, i progetti, il dialogo, il costante e duro lavoro per tutti i cittadini”, concludono.
Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Furti in casa, finte assistenti derubano un'anziana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *