Laura Maria Giovannelli nuova amministratrice unica di Tivoli Forma

TIVOLI – Nuova amministratrice per Tivoli Forma, scelto il successore della professoressa Rettighieri

Dopo la prematura scomparsa della professoressa Luisa Rettighieri il Comune ha nominato il nuovo amministratore unico della società, in house, Tivoli Forma. Alla guida del centro di formazione è stata chiamata Laura Maria Giovannelli, già preside per sette anni dell’Istituto Tecnico – Commerciale “Enrico Fermi”. “Sotto la sua presidenza – spiegano dal Comune – il “Fermi”, con circa novecento studentesse e studenti, ha intessuto con la comunità Tiburtina una fitta rete di scambi culturali e di attività “professionali”.

IL SINDACO

“Sono sicuro – ha commentato il sindaco Giuseppe Proietti – che l’esperienza e la competenza sin qui raccolte e concretizzate in anni di lavoro negli altri istituti scolastici, insieme alla sua preparazione, consentiranno alla professoressa Giovannelli di svolgere il suo lavoro al meglio. E proprio a nome della comunità tiburtina, oltre che dell’amministrazione, porgo alla professoressa Giovannelli il più sentito augurio di buon lavoro”.

LEGGI ANCHE  Fonte Nuova- Sfida a colpi di lettura, vincono tutti (o quasi)

LA CARRIERA

Negli anni della sua carriera dirigenziale, “ritenendo estremamente importante permettere agli studenti di fare esperienze che andassero ben oltre ciò che è la quotidianità delle discipline di studio – aggiungono dal Municipio -, la professoressa Giovannelli ha organizzato i vari percorsi per il PCTO (percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento), con circa cento convenzioni con aziende, uffici, ordini professionali e associazioni sul territorio comunale, ma non solo, anche su quello italiano ed europeo”.

Le iniziative avviate dalla professoressa Giovannelli nei sette anni al Fermi sono state tante. Tra queste “Il Fermi incontra territorio”, svoltasi a cadenza annuale a conclusione dell’anno scolastico, in quattro anni, presso le Scuderie Estensi. Quella delle Scuole Unesco, grazie alla quale la scuola si è aperta al territorio attraverso la ricerca e lo studio di tradizione, musica, usi e costumi del luogo. 

Per far applicare agli studenti quanto appreso in aula, a beneficio della collettività, i ragazzi del Fermi hanno avviato una serie di progetti per la riqualificazione di un’area nel quartiere Ripoli, del censimento digitale delle caditoie, dei cartelli e dei punti luce della rete di pubblica illuminazione. Hanno effettuato uno studio di fattibilità per lo spostamento del mercato di Tivoli Terme, poi realizzato. Gli studenti si sono anche impegnati nello studio assistito ai ragazzi del Villaggio Don Bosco. 

Durante la sua attività al Fermi ha collaborato con molte associazioni: Reterosa per la lotta alla violenza sulle donne; Arcobaleno gay center, per le unioni civili e contro l’omofobia ed Amnesty International per la difesa dei diritti umani nel mondo; Leo Club Tivoli Host per la realizzazione di mostre fotografiche aventi per soggetto le bellezze di Tivoli. 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *