Il Mise certifica l’oliva ascolana

Dopo il riconoscimento Consorzio da parte delle Politiche Agricole

Il ministero dello Sviluppo economico (Mise) ha registrato il “Marchio di Impresa” del Consorzio tutela e valorizzazione Oliva ascolana del Piceno Dop. Dopo l’approvazione della denominazione e il riconoscimento del Consorzio, da parte del ministero delle Politiche agricole, arriva ora anche la certificazione del Mise che lega il prodotto ai produttori associati.
“Il riconoscimento tutela uno dei prodotti di eccellenza marchigiani dalle possibili speculazioni. Era un provvedimento atteso da anni e ringrazio i promotori del Consorzio per il risultato conseguito – afferma l’assessore all’agricoltura della Regione Marche Mirco Carloni – L’oliva ascolana Dop entrerà a far parte, di diritto, dei percorsi del gusto che vogliamo creare attraverso il bando riservato ai Distretti del cibo. L’Ascolana Dop sarà protagonista di tutti i progetti di valorizzazione agroalimentare che la Regione Marche sta costruendo per rilanciare le aree interne e difendere i nostri interessi di produttori”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Sagra delle Sagnacce a Ciciliano: 21 e 22 maggio stand e balli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *