Arruolati medici sul campo

La giunta regionale ha approvato la delibera per reclutare medici stranieri iscritti all’Ordine in Italia

L’emergenza fa gli italiani terzomondisti. Succede così che il Cura Italia partorisca il suo decreto. Si apre ai reclutamenti temporanei del personale medico anche tra i cittadini di Paesi extra UE. Debbono avere il permesso di soggiorno ed essere iscritti ad Ordini professionali del nostro Paese. In soluzione alternativa debbono esercitare la professione medica e saper parlare in italiano.

A mali estremi, estremi rimedi. Del resto questa metodica era possibile nelle attività sanitarie private. Ora lo è anche nelle aziende sanitarie. Verranno al più presto bandite le selezioni pubbliche per reclutare a tempo determinato.

Nel Lazio sono stati reclutati oltre 6 mila professionisti sanitari. Nelle graduatorie alcune specializzazioni sono già andate esaurite come possibilità di ingresso.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  Regione Lazio, approvata la Legge sulla Disabilità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *