Palombara, Lettera aperta dei sindacati per la “Diodoro Ecologica”

"Gli impegni devono essere rispettati"

La lettera appello della Uiltrasporti Rieti e Palombara Sabina. “Chi o cosa ostacola il lavoro dignitoso? Un esempio concreto viene oggi da quest’angolo di territorio. Ci troviamo a Palombara Sabina, non così distante dalle porte di Roma. Qui c’è una società, la Diodoro ecologica Srl, che gestisce in questo come in altri Comuni limitrofi la raccolta dei rifiuti. I dipendenti di questa società sono mesi che lottano per vedere rispettati i diritti. Ci sono state assemblee, incontri. Sono state annunciate procedure di raffreddamento. E’ poi intervenuto anche l’ispettorato territoriale del lavoro. Si è giunti a un verbale d’accordo.

PALOMBARA SABINA – Raccolta rifiuti e spazzamento delle strade, cambio di gestione

LEGGI ANCHE  Tivoli - Venerdì 20 maggio il Consiglio comunale: ecco i temi

Era metà novembre quando l’azienda aveva rassicurato i sindacati sulle criticità lamentate: ritardo nei pagamenti degli straordinari e organizzazione degli stessi, impegno a trasformare il personale da part time a full time. Siamo a metà gennaio: escludendo la problematica dello spogliatoio, che prima era utilizzato da uomini e donne creando non poche difficoltà ai lavoratori, tutto il resto è ancora da definire. Motivo per il quale il responsabile della Uil trasporti Rieti e Sabina Romana, Pierluigi Giacomelli, torna a chiedere alla Diodoro Srl e soprattutto al committente, che in questo caso è il Comune di Palombara puntualmente informato con relative pec, che vengano rispettati gli impegni presi durante l’incontro dei mesi scorsi. Di lavoro si vive e la dignità professionale non può continuare ad essere lesa”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *