TIVOLI - Trasporta rifiuti speciali col furgone della ditta, denunciato

Nei pressi dell’isola ecologica i Carabinieri Forestali e le guardie ambientali della Congeav hanno fermato un 49enne italiano dipendente di un’azienda di smaltimento: sequestrato il mezzo dell’impresa

Circolava col camion carico di spazzatura di ogni genere senza uno straccio di permesso. Per questo ieri mattina, mercoledì 26 gennaio, i Carabinieri Forestali della stazione di Guidonia hanno denunciato per trasporto illecito di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi un 49enne italiano dipendente di un’azienda di smaltimento con sede nell’area tiburtina.

L’uomo è stato fermato al volante di un autocarro Iveco al chilometro 35 della via Tiburtina Valeria in località La Prece nei pressi dell’isola ecologica del Comune di Tivoli. Nel cassone del mezzo intestato alla ditta i militari in collaborazione con le guardie ambientali dell’associazione Congeav hanno rinvenuto e sequestrato numerosi rifiuti pericolosi: un televisore, una stampante, vari pezzi di guaina catramata all’interno di sacchi, una bomboletta spray e sei sacchi contenenti lana di roccia.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Rom investito da un camion, indagato l’autista

Sotto sequestro anche rifiuti non pericolosi, tra plastica, carta, calcinacci, maioliche, intonaco, pezzi di ferro, oltre a tre porte di legno da interni, una sedia e due antenne tv. I carabinieri hanno accertato che il 49enne non era iscritto all’Albo dei Gestori Ambientali dei Rifiuti, autorizzazione senza la quale non è possibile il trattamento dei rifiuti, per questo il furgone della ditta è stato sequestrato.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *