GUIDONIA – Giornata del Travertino, l’arte manuale e la sfida alle nuove tecnologie

L’evento per celebrare la pietra e la cultura che hanno reso il territorio famoso in tutto il mondo.

Una pietra sinonimo di Storia, Arte, Ricchezza e Cultura. Un viaggio alla riscoperta delle origini con uno sguardo alle nuove tecnologie e al futuro del settore estrattivo.

E’ stata questa in sintesi “Sedymenta – Costellazioni della Materia”, la Giornata del Travertino organizzata venerdì sera 15 luglio dal Centro per la Valorizzazione del Travertino Romano nella sede della “Str – Società del Travertino Romano” di via delle Cave, a Villalba, frazione di Guidonia Montecelio.

 

Le cave come origine di luoghi di bellezza in ogni parte del mondo, le cave come palcoscenico di arte: un viaggio di tre ore all’interno di una realtà in cui il genio e la creatività dell’uomo si sposano con la tecnologia.

A guidare i visitatori è stata l’imprenditrice Elisabetta Di Maddalena, organizzatrice dell’evento partecipato da industriali, amministratori locali e professionisti del settore.

LEGGI ANCHE  25 novembre, Tivoli contro la violenza sulle donne: flash mob, eventi e convegni

In primis la presentazione della Scuola di (S)cultura, un progetto della “Str” di Filippo Lippiello, presidente del Centro per la Valorizzazione del Travertino Romano, con una squadra di artisti capaci di plasmare la pietra in maniera straordinaria, vanto del settore estrattivo in tutto il mondo.

Un incontro con l’arte e con la tecnologia attraverso una visita all’interno del ciclo produttivo della pietra bianca.

Durante l’evento sono andate in scena anche le “Suggestioni Oniriche” e le performance di acrobatica aerea.

Quindi il “Re Lear” di William Shakespeare a cura di “Teatro Mobile” interpretato da un cast condotto dallo straordinario attore Paolo Bonacelli nella splendida e suggestiva cornice delle cave.

A seguire, il convegno: “Travertino 4.0: il futuro attraverso le antiche radici del territorio” moderato dall’imprenditore del settore Pietro Conversi.

Sono intervenuti Filippo Lippiello, il Presidente del Consiglio regionale del Lazio ed ex sindaco di Tivoli Marco Vincenzi, l’attuale vice sindaco di Guidonia Montecelio Paola De Dominicis, i funzionari della Soprintendenza Zaccaria Mari e Valentina Cipollari, l’imprenditore Vincenzo De Gennaro, amministratore del gruppo “Degemar”, Daniele Bianconi del CNR e Alessandro Panci, Presidente dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO – Nuovo look per la stazione ferroviaria, a breve via al cantiere

Nell’affollata platea, tra gli altri, erano presenti: l’attuale assessore alle Finanze già candidato sindaco del Partito Democratico e del Movimento 5 Stelle Alberto Cuccuru, il consigliere comunale di Forza Italia Alfonso Masini, candidato sindaco della coalizione di Centrodestra, il consigliere del Partito Democratico Mario Lomuscio, il consigliere della Lega Alessandro Messa e il coordinatore cittadino di Forza Italia Maurizio Massini, imprenditore del settore lapideo.

In rappresentanza del Comune di Tivoli è intervenuta l’assessore alle Finanze Maria Rosaria Cecchetti.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.