GUIDONIA – Case popolari occupate, 12 mila euro al tecnico esterno per la sanatoria

L’amministrazione regolarizza gli abusivi: il Comune senza impiegati ingaggia un architetto per calcolare le indennità e stipulare i contratti

All’interno del Municipio nessun dipendente si è reso disponibile, anche per la cronica carenza di organico che si sarebbe recentemente acutizzata, per questo l’amministrazione ha deciso di esternalizzare il servizio.

Così il Comune di Guidonia Montecelio affida ad un libero professionista l’incarico per supportare l’Ufficio Politiche abitative nel calcolare le indennità dovute dagli occupanti per le domande di regolarizzazione e per stipulare i contratti di assegnazione agli inquilini delle case popolari.

Lo stabilisce la determina numero 82CLICCA E LEGGI LA DETERMINA - firmata il 16 novembre scorso dalla dirigente dell’Ufficio Casa Paola Piseddu.

Con l’atto viene affidato l’incarico al 59enne architetto Alessandro Ortenzi con studio a Palombara Sabina, un professionista con attitudini ed esperienza nella Pubblica Amministrazione necessaria a dare garanzie di affidabilità, essendo anche stato CTU di Tribunale.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Raccolta differenziata, primato nazionale nella riduzione della produzione di rifiuti

L’architetto Ortenzi aveva risposto alla manifestazione di interesse pubblicato dal Comune di Guidonia Montecelio per reperire una rosa di candidati per incarichi di supporto all’ufficio, tuttavia la dirigente Paola Piseddu ha deciso di affidare direttamente la consulenza basandosi sul proprio intuitu-personae, trattandosi di un professionista con adeguate capacità.

D’altronde la stessa Piseddu aveva effettuato una richiesta di interpello per verificare se all’interno dell’Ente ci fosse personale da utilizzare a supporto dell’Ufficio Casa, tuttavia nessun impiegato aveva risposto.

L’architetto Alessandro Ortenzi percepirà una somma complessiva pari a 12 mila 492 euro e 75 centesimi per sei mesi di lavoro durante i quali affiancherà il Responsabile Unico del Procedimento (Rup) nelle attività finalizzate alle regolarizzazioni delle occupazioni abusive degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica di proprietà comunale, come previsto dalla sanatoria approvata con la Legge Regionale numero 1/2020.

LEGGI ANCHE  SANT’ANGELO ROMANO - Acqua a singhiozzo, Comune condannato a risarcire l’utente

Inoltre l’architetto esterno supporterà il Rup nelle attività finalizzate alla stipula dei contratti per i nove nuovi assegnatari degli alloggi popolari a seguito dell’ultima graduatoria pubblicata a maggio scorso.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.