PALOMBARA SABINA – Letture e cacce al tesoro: scuola e Polo celebrano Calvino

Un anno di collaborazione, poi i festeggiamenti finali e le premiazioni

Scuole e Polo uniti per un anno all’insegna di Italo Calvino. Chiude con un bilancio positivo la proposta del Polo Culturale Matteo Quaglini di celebrare con tutti gli studenti delle scuole del territorio di Palombara, istituto alberghiero compreso, i 100 anni dalla nascita di Calvino. Un progetto presentato a inizio anno scolastico e subito condiviso nel Piano Offerta Formativa dagli insegnanti.

Le classi elementari e medie coinvolte hanno partecipato durante l’anno a visite guidate al Polo e ad attività appositamente ideate per loro. L’evento finale delle medie si è svolto al Castello Savelli il 23 maggio. Il libro scelto dalle insegnanti, e letto durante l’anno scolastico, era Marcovaldo; e da quest’ultimo è stato preso lo spunto per formulare le domande della “caccia al tesoro” e del gioco finale di “ruba bandiera”.

LEGGI ANCHE  SANT'ANGELO ROMANO - Primo consiglio comunale, il sindaco Attilio Cornacchia giura e presenta la giunta

L’evento finale delle elementari, invece, si è svolto oggi, 30 maggio, nella scuola di Cretone. I ragazzi hanno letto “Il Barone rampante” e hanno realizzato una mostra sul tema degli alberi, uno studio delle essenze arboree e dei personaggi presenti nel libro. Anche qui sono stai realizzati giochi vari e “ruba bandiera” finale.

Il progetto di lettura è stato realizzato anche con l’Istituto Alberghiero: all’evento finale svoltosi al Polo il giorno 5 maggio, presente una classe quarta, hanno partecipato con collegamento streaming con tutte le altre quarte dell’istituto Alberghiero.

Gli eventi si sono conclusi con la consegna dei premi graditissimi dai ragazzi da parte dell’assessore alla cultura e vicesindaco Guido Trugli. I premi, libri gadget e targhe, sono stai offerti da alcune note e generose aziende locali: le Piscine di Cretone, la DAS, e Publistudio.

LEGGI ANCHE  PALOMBARA SABINA - Fedeli in festa, restaurata l’antica cappellina di Sant’Anatolia

Ci auguriamo che questa sia la prima esperienza di collaborazione del Polo con le scuole di Palombara Sabina – spiega Paola Falconi, una referente del Polo Culturale – In effetti gli insegnanti coinvolti ci hanno già proposto il tema del progetto per il prossimo anno scolastico, ma non possiamo fare anticipazioni”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.