GUIDONIA - Kickboxing, i fighter guidoniani sono Campioni Italiani

In sei vincono la medaglia d’oro a Jesolo: rappresenteranno l’Italia agli Europei e ai Mondiali

Sei medaglie d’oro, due d’argento e altrettante di bronzo.

E’ il bilancio della partecipazione ai Campionati Italiani di kickboxing Federkombat-Coni per gli 11 fighter del “Team Lanzilao”, guidato dal Maestro Marco Lanzilao rappresentante la palestra “Anco Marzio Sporting di Guidonia”.

Tommaso Petrucci primo classificato e Luca Cardoni terzo classificato nel Point Fighting -57 Seniores

Daniele Zumello primo classificato nel Point Fighting -63 Juniores

Gabriele Lanzilao primo classificato nel Point Fighting -63 Seniores

Delia Emma Herciu prima classificata nel Point Fighting -50 Juniores

Alla manifestazione sportiva tenutasi a Jesolo dal 24 al 26 maggio nel Point Fighting hanno conquistato l’Oro gli atleti Delia Emma Herciu, Daniele Zumello, Tommaso Petrucci e Gabriele Lanzilao.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Ondata di calore, strage di rondoni in città

Medaglia d’argento per Matteo Di Blasio e Chiara Teodorani, bronzo per Elena Buononato e Luca Cardoni, mentre Federico Herciu si è qualificato quarto classificato.

Il maestro Marco Lanzilao e Luca Persichini, primo classificato nel Kick Light -69 Seniores

Nella specialità della Kick Light un altro Oro è stato conquistato da Luca Persichini tornato sul tatami dopo un lungo stop durato più di due anni.

Elena Cardoni, medaglia d’oro nel K1 – 52 chilogrammi Seniores, col maestro Marco Lanzilao

Sul ring medaglia d’Oro anche per Elena Cardoni nella categoria K1 -52 chilogrammi.

Con la vittoria di Jesolo Daniele Zumello, Delia Herciu e Matteo Di Blasio si sono aggiudicati un posto nella Nazionale italiana Cadetti-Junior e parteciperanno al Campionato del Mondo in Ungheria.

LEGGI ANCHE  TIVOLI - Al Convitto con lo sguardo all'insù, telescopi per osservare le meraviglie del cielo

Gabriele Lanzilao, Tommaso Petrucci, Luca Persichini ed Elena Cardoni rappresenteranno l’Italia ai prossimi Campionati Europei in Grecia.

Il team Lanzilao ha dimostrato grande talento e determinazione, consolidando la propria reputazione in competizioni di alto livello, risultando tra le prime 3 società d’Italia nella classifica generale del Tatami.

Durante la stessa competizione di Jesolo, inoltre, Gabriele Lanzilao ha ricevuto dal Presidente della Feder Kombat Donato Milano il Premio al Merito Atletico 2023 per i fantastici risultati ottenuti lo scorso anno e la vittoria dei Giochi Olimpici Europei.

Il padre, Marco Lanzilao, è stato invece omaggiato con il Premio al Merito Tecnico 2023.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.