GUIDONIA – Incendio a Poggio Cesi, rinvenute due taniche di benzina

La scoperta della Protezione civile intervenuta per domare le fiamme

Le fiamme hanno rischiato di aggredire anche la Riserva naturale di Poggio Cesi, ma i volontari sono intervenuti prontamente domando il rogo. Soltanto allora hanno scoperto che non si trattava di un incendio estivo, ma c’era la mano dell’uomo.

Una delle due taniche contenenti miscela rinvenute dai volontari della Protezione civile “Nvg Nucleo Volontari Guidonia”

Così ieri pomeriggio, mercoledì 19 giugno, gli operatori dell’associazione di Protezione civile “Nvg Nucleo Volontari Guidonia” hanno rinvenuto tra le sterpaglie due taniche, una vuota e l’altra piena di miscela.

L’intervento degli agenti della Polizia Locale di Guidonia Montecelio che hanno sequestrato la tanica piena

Secondo le prime informazioni raccolte dal quotidiano on line della Città del Nordest Tiburno.Tv, il fatto è avvenuto verso le 18,40 quando è giunta alla Centrale operativa regionale la segnalazione di un incendio in corso in via del Cannetaccio, la zona rurale tra la via Maremmana inferiore e via dei Tre Ponti, alle pendici di Montecelio e a ridosso della Riserva naturale di Poggio Cesi.

LEGGI ANCHE  COLLEFERRO - La Polizia Locale multa l’auto del Servizio Viabilità Provinciale

Sul posto i volontari diretti dal Presidente Valerio Innaro hanno rinvenuto un innesco, una tanica pena di miscela, che è stata consegnata alla Polizia locale di Guidonia Montecelio.

Le indagini sono in corso.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.