GUIDONIA - “Fairylands”, inizia il Festival di musica celtica

Da stasera a domenica nella Pinetina di viale Roma un appuntamento magico e di festosa condivisione

Da oggi, mercoledì 10 luglio, fino a domenica 14 luglio, nella Pineta di via Roma a Guidonia si svolgerà la 15esima edizione del “Fairylands”, il Festival di musica e cultura celtica, il più grande del centro/sud d’Italia nel suo genere.

Oltre trenta i concerti e le esibizioni di musica celtico-irlandese, più di quaranta stand espositivi e numerosi punti ristoro dove sarà possibile degustare piatti tipici, partecipare a numerose attività ludico-culturali, incontrare menestrelli itineranti e visionare ricostruzioni storiche. In più, saranno presenti maestri d’arma e di falconeria, programmate sessioni di danze irlandesi, tiro con l’arco tradizionale e giochi per i più piccoli.

Ad organizzare la manifestazione è “Il Clan Aps” di Fonte Nuova, alla quale lo scorso 4 aprile con la delibera numero 58 – CLICCA E LEGGI LA DELIBERA - la giunta comunale guidata dal sindaco Mauro Lombardo ha concesso un contributo di 20 mila euro, oltre al patrocinio e la messa a disposizione del suolo pubblico a fronte della gratuità degli spettacoli per il pubblico (CLICCA E LEGGI L’ARTICOLO DI TIBURNO).

LEGGI ANCHE  FONTE NUOVA - Assalto in macelleria, rubato il fondocassa e un quarto di bue

Il “Fairylands Celtic Festival” si terrà sempre nella Pinetina di Guidonia, oggi denominata Piazza caduti di Nassiriya, location che dai primi anni Duemila ha animato le estati guidoniane nel centro cittadino, con oltre 40 mila presenze ad edizione.

Vale la pena ricordare che dopo 5 anni di stop la manifestazione era tornata dal 12 al 16 luglio dell’anno scorso.

La penultima edizione – la 13esima – si era svolta proprio in Pineta a luglio 2017, dopodiché la manifestazione incontrò il veto da parte dell’ex amministrazione 5 Stelle a guida del sindaco Michel Barbet.

“Fairylands è, ormai, un appuntamento particolarmente atteso dalla nostra comunità – evidenzia il Sindaco Mauro Lombardo -. Questo importante evento, come gli altri che abbiamo in programma e quelli che si sono già svolti, rappresentano un’occasione per ritrovarci, socializzare e rafforzare i legami che ci uniscono.

Sono momenti gioiosi che offrono a tutti noi la possibilità di rallentare negli impegni quotidiani, dedicare tempo alla condivisione sociale e riscoprire il valore del senso di appartenenza e dell’identità collettività”.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.