Lori, un’americana a Tivoli Il suo seno da record paralizza per due notti il centro storico

della Lazio e della Roma, dell’amministrazione Gallotti mandata “a casa” e sostituita dal commissario prefettizio Alessandra de Notaristefani di Vastogirardi e perfino delle bellezze archeologiche della “Superba”.
Sembrava fosse arrivata una diva del cinema o una star della musica, tanto se n’è parlato. I due “figli”, come li chiama il marito, la sua fortuna economica, insomma due “tette” enormi tanto da far paralizzare il centro storico di Tivoli.
Appartengono a Lori Hoffman, 51 anni, di Gardena, California, un’americana a dispetto degli “anta” ancora capace di far girare la testa a parecchi maschietti. Ne sanno qualcosa i commercianti e i passanti che giovedì 16 e venerdì 17 se la sono ritrovata davanti come un’apparizione e non hanno resistito alla tentazione di fotografare quel “ben di Dio”, anche se non è tutto frutto di Madre natura.
Lori, sotto braccio del marito Frank, ha fatto “drizzare” i capelli e non solo mentre sfilava a piedi dall’Hotel Torre Sant’Angelo – dove ha albergato per due notti – fino al ristorante “L’Angolino di Mirko”, dove ha cenato entramebe le sere. Ponte Gregoriana, via Palatina, piazza Palatina e via del Trevio e giù commenti a occhi sgranati.
Chi sarà mai? Una diva? Una pornostar? Niente di tutto questo.continua apag 25 di Tiburno 21 maggio 2013

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Numeri da record per la prima edizione del Festival del Travertino Romano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.