TIVOLI – Coronavirus, il Vescovo sospende tutte le celebrazioni

Fino al 3 aprile niente messe feriali e festive, funerali, adorazioni eucaristiche, processioni, via crucis, battesimi e matrimoni

Chiese aperte soltanto per visite private e stop a tutte le celebrazioni fino a venerdì 3 aprile. E’ l’input di Monsignor Mauro Parmeggiani, Vescovo delle Diocesi di Tivoli e Palestrina, in una lettera accorata a tutti i sacerdoti, i diaconi e ai fedeli laici del territorio scritta dopo aver letto il Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri pubblicato domenica 8 marzo.

Il Vescovo ha ribadito ai sacerdoti di spiegare ai fedeli la situazione e che fino a venerdì 3 aprile le chiese parrocchiali e non parrocchiali delle Diocesi di Tivoli e di Palestrina rimarranno aperte per la preghiera personale ma verranno sospese tutte le celebrazioni liturgiche comunitarie, Eucaristie feriali e festive, esequie, adorazioni eucaristiche, processioni, via crucis, battesimi, matrimoni eccetera, “in atteggiamento di piena responsabilità verso la collettività, nella consapevolezza che la tutela del contagio esige misure drastiche, soprattutto nel contatto interpersonale”, specifica il Monsignore.
“Chiedo a tutti – sottolinea il Vescovo – il massimo senso di responsabilità nell’attuare tali disposizioni e di vivere questo Tempo di Quaresima – per molti versi unico – con fede e nella preghiera che si fa totale affidamento a Dio, per intercessione della Vergine Immacolata, di San Giuseppe suo sposo, dei Santi Lorenzo, Agapito e Rosalia, nostri patroni, di cuore tutti benedico”.

Condividi l'articolo:
LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Causa un incidente e abbandona l’auto: era ubriaco e senza patente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.