TIVOLI – Ma quale Ferragni! E’ Leila la Top Influencer di Instagram

La 23enne ha migliaia di followers: un metro e 80 di bellezza, Maturità da 100 e Lode, prossima Ingegnera spaziale. Ed è campionessa di karate

Giovane, bella ed intelligente, così può essere descritta la promettente influencer tiburtina con video da quasi 190 mila visualizzazioni.

Una posa sensuale di Leila Argint, 23enne studentessa universitaria e influencer di Tivoli

Esplorando il mondo delle più quotate influencer italiane come Chiara Ferragni con 29,2 milioni di follower, Belen Rodriguez con 10,6 milioni e Diletta Leotta con 8,7 milioni di “seguaci” non possiamo assolutamente sottovalutare il nascere di una nuova generazione di talenti che tra post sulla moda, sui viaggi, tra consigli sul make-up e racconti di esperienze e problemi personali stanno catturando l’attenzione di moltissime migliaia di persone.

Due immagini tratte dall’ultimo shooting fotografico di Leila Argint svolto al Centro di Roma

Sorpresa!

Anche a Tivoli abbiamo la nostra influencer emergente.

Il suo nome è Leila Argint, classe 2001, 100 e lode alla Maturità, un metro e ottanta di bellezza, intelligenza e dolcezza.

Il suo ultimo video su TikTok ha registrato quasi 185 mila visualizzazioni, 15 mila like e 200 commenti. L’abbiamo intervistata per farci raccontare cosa vuol dire essere così in vista ed avere quasi 5 mila followers al giorno d’oggi.

Hai un nome d’arte o lo vorresti?

No, non ho un nome d’arte e non lo vorrei perché a me piace il mio di nome e vorrei essere conosciuta per quella che sono.

Il tuo percorso scolastico?

Io ho studiato al Liceo Scientifico tradizionale di Tivoli mentre adesso sto frequentando l’Università, nello specifico la triennale di Ingegnera Aerospaziale e poi vorrei iscrivermi alla Magistrale in Ingegneria Spaziale Astronautica.

Sono orgogliosa del percorso che sto intraprendendo perché è una facoltà molto affascinante, ma al tempo stesso molto complessa quindi per me già questo è un successo.

Leila Argint ha fatto la sua prima sfilata di moda a Tivoli all’età di 14 anni

Le tue esperienze con il mondo della moda?

La mia prima sfilata è stata a Tivoli quando avevo 14 anni per un brand di occhiali. Poi, nel corso degli anni sono stata chiamata da vari fotografi.

Ad esempio, l’ultima volta ho fatto uno shooting fotografico a Piazza di Spagna dove avevo, oltre ad una fotografa, anche una truccatrice personale.

Leila pratica il karate ed ha gareggiato a livello agonistico internazionale

Ulteriori successi personali?

Io ho una fortissima passione per il Karate. Pratico ormai da molti anni, per la precisione 13, soprattutto a livello agonistico.

La gara internazionale che mi è rimasta più nel cuore è stata a Malta nel 2022 dove sono arrivata prima a Kata e seconda a kumite a squadre.

Sono andata anche in Giappone nel 2019 per partecipare al Campionato Mondiale e lì inoltre sono rimasta completamente affascinata dalla storia, dalla cultura e dalle bellezze di questo paese.

Ti consideri una influencer?

In realtà no, non mi sono mai vista come influencer ma devo dire che da molte persone vengo considerata come tale.

Leila ama viaggiare: in questa foto è ai piedi di un tempio in Grecia

Leila Argint in una notte romantica a Parigi

Cosa significa per te essere una influencer?

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Ladri in Comune, rubato l'incasso del distributore di bevande

Una persona da cui poter prendere ispirazione su moltissimi argomenti come un outfit specifico, un viaggio o anche sulle scelte di vita in generale.

Mi è capitato anche di essere fermata da persone più giovani di me, che mi chiedono consigli sull’università o su come dovrebbero comportarsi rispetto ad una situazione.

Vorresti che diventasse la tua professione?

Si, non come professione principale perché io studio per diventare ingegnere, però vorrei veramente coltivare questo lato di me perché è una passione che ho da molto tempo.

La Leila di tutti i giorni è una ragazza timida

Ti ritieni timida nonostante la tua visibilità?

Sembrerà strano ma sì, in realtà sono un pò timida (afferma sorridendo).

Cosa ti piace di più di te e cosa invece non apprezzi?

Ho sempre apprezzato di me la capacità di non dipendere dal giudizio altrui, di riuscire a guardarmi allo specchio ed apprezzarmi sia dentro che fuori in primis come persona.

Mentre una cosa negativa di me è che sono molto sensibile e questo, in alcune situazioni, potrebbe andare a mio sfavore.

Vorresti somigliare a qualcuno?

Per me la famiglia è molto importante, prendo spunto da loro su molti aspetti di me stessa ma sto con impegno lavorando per costruire la mia personalità, la vera Leila.

Leila si è iscritta a Instagram nel 2015 mentre frequentava il Liceo Scientifico “Spallanzani” di Tivoli

Quando hai iniziato a “mostrarti” su canali come Instagram?

Mi sono iscritta nel 2015 mentre frequentavo il liceo.

Quale pensi che sia il tuo punto di forza?

Ovviamente di primo impatto penso che sia per la bellezza, principalmente per le foto che di primo impatto “incuriosiscono” le persone e per le quali mi impegno molto per cercare di ottenere un buon risultato.

Io poi ho la fortuna di poter viaggiare molto quindi un pò la curiosità rispetto a cosa indosso, un po’ per il paese in cui sono, il posto in cui alloggio o le attività che faccio.

Sono contenta del fatto che anche molte ragazze mi commentano le storie facendomi i complimenti o dicendomi che oltre alla bellezza riescono dalle foto a vedere anche la mia personalità.

Mi soddisfa vedere commenti così da parte di ragazze, considerando la nota scarsa solidarietà femminile.

Ti piace il posto in cui vivi?

Io sono molto fortunata a vivere qui a Tivoli.

La trovo una bella città, ricca di storia e arte, è un posto in cui puoi passeggiare in tranquillità tra negozi e locali caratteristici.

La cosa più bella e quella più brutta che ti hanno detto o scritto?

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Città più bella, un milione per la ciclabile da San Martino allo Scalo

Una cosa bella è quando qualche mamma di bambine che conosco o a cui faccio ripetizione mi dice che le figlie mi vogliono bene, che parlano sempre di me e che mi prendono come esempio.

Per fortuna, per il momento, non ho ancora ricevuto nessun commento brutto.

Leila Argint racconta di essere stata vittima di avances non gradite

Mai stata vittima di avances non gradite?

Sì, purtroppo mi è capitato!

Sia da ragazzi come me, che da persone più grandi.

Sei mai stata costretta, nella vita di tutti i giorni, a dover usare il Karate per difenderti?

Per fortuna no, ho incontrato ragazzi abbastanza educati che al mio “NO” non hanno proseguito ulteriormente, anche se devo dire che i ragazzi più grandi sono più ostinati e più restii ad accettare un rifiuto.

Leila Argint non crede nel Principe Azzurro, ma vorrebbe un ragazzo educato e concreto

Hai un prototipo di ragazzo?

Non ho un prototipo “estetico” di ragazzo ideale. Per me in primis deve essere educato, su quello sono intransigente.

Deve sapermi far ridere e deve avere degli obbiettivi nella vita, qualsiasi essi siano, perché altrimenti non riesci a dare il giusto valore a quest’ultima.

La tua ultima “fiamma” come ti ha conquistato?

Niente di eclatante da “principe azzurro”, per me è sempre il carattere che viene prima di tutto.

Se poi uno, oltre a questo, fa anche gesti romantici o importanti è sempre un plus ma la base deve esserci.

Una frase che ti rappresenta?

Una frase che mi piace molto e che un pò è il senso della mia vita è “ALIS VOLAT PROPRIIS”, ovvero ‘vola con le tue ali’.

È il mio diktat che mi spinge ogni giorno a diventare sempre più forte e a volare sempre più in alto.

Hai tatuaggi?

Ho un piccolo tattoo sul polso sinistro che volevo da quando avevo 12 anni. L’ho fatto nel 2020 ed è la lettera greca PHI che ha nella matematica un profondo significato ma, in generale, sta a rappresentare il concetto di bellezza e soprattutto di armonia, altro aspetto fondamentale della mia vita.

Progetti per il futuro?

Intanto vorrei finire il mio percorso di studi con ottimi risultati e iscrivermi alla magistrale. Mi piacerebbe poter ampliare la mia visibilità e “raggiungere” ancora più persone attraverso i nuovi social che si stanno diffondendo.

Ma principalmente desidererei cercare di coltivare ancora di più il mio percorso nell’ambito della moda, ritagliare più tempo per me stessa e per questo mio grande amore.

Noi ti facciamo i nostri migliori auguri per un futuro grandioso e un giorno, quando sarai famosa, ricordati… noi siamo stati i primi ad intervistarti!

AD MAIORA

(Claudia Santolamazza)

 

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.