Con il Coronavirus aumentano i casi della sindrome Kawasaki

In questo mese i casi hanno eguagliato quelli dei tre precedenti

La sindrome di Kawasaki (MK) è una malattia pediatrica diagnosticata per la prima volta in Giappone nel 1967. Si tratta di una sindrome infiammatoria che interessa le arterie di piccolo e medio calibro e si presenta in neonati e bambini, ma la sua causa ad oggi è ancora sconosciuta.

In Italia questa infiammazione è considerata malattia rara mentre è più frequente in Estremo Oriente, probabilmente per la presenza in loco di alcuni virus endemici, che sembrano attivare la sindrome.

In queste settimane di emergenza,  in Italia  si sono registrati un numero particolarmente elevato di bambini colpiti da questa sindrome. I casi di questo mese hanno eguagliato quelli dei tre precedenti tanto che si è iniziato ad ipotizzare un legame tra il coronavirus e la Kawasaki.

LEGGI ANCHE  Influenza, curva in crescita
Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.