Core il cane simbolo dei maltrattamenti è morto d’infarto

Era stato salvato col contributo di decine di animalisti, poi la morte improvvisa

E’ morto Core. Il cane – che è diventato simbolo dei maltrattamenti sugli animali dopo lo scorso agosto è stato trovato a Castel Madama bastonato, denutrito, ricoperto di zecche, col cranio fracassato e un occhio fuoriuscito – è morto all’improvviso d’infarto, nei giorni scorsi, a casa di Emanuela, una cinquantenne di Tivoli che lo aveva adottato.

Core il cane simbolo dei maltrattamenti è morto d’infartoCore era stato salvato da Tania Magrini, una volontaria dell’Enpa di Castel Madama che lo aveva cercato per giorni nelle campagne del paese, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni su “un cane senza pelo e ridosso a sole ossa che vagava ferito e affamato”. Da quel momento era scattata la gara di solidarietà per pagare le cure cure di Core. Assistito da una equipe di esperti Core era tornato in forma, aveva ripreso peso, e dopo un periodo in un canile a Castel Madama era stato adottato. Il 4 gennaio la triste notizia che ha scioccato tanti lettori, volontari e animalisti. Ecco come stanno salvando Core

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Attraversa la via Tiburtina, rom investito da un camion

A dare la notizia proprio Tania Magrini. “Purtroppo è arrivata una notizia bruttissima! Alle 7,40 mi squilla il telefono e leggo “Emanuela adottante Core” rispondo già preoccupata, visto l’orario, Emanuela piange disperatamente urlando: “Core è morto”. In quel determinato istante mi è caduto il mondo addosso… Esco di casa di corsa per raggiungerli a Tivoli e trovo Core sul divano, è morto nel sonno, rilassato senza alcun segno di sofferenza, bello con il pelo candido e profumato… Dormiva come un cucciolo,  posizione su un fianco, io la chiamo posizione del cane felice!” “Insomma tra pianti e sofferenze siamo andate in clinica, la stessa clinica che l’ha salvato quando avevano cercato di ucciderlo ad agosto, la diagnosi della morte è stata arresto cardiocircolatorio improvviso”, aggiunge, “Non so cosa pensare, non so cosa dire, insomma sono tanto confusa…Perché? Ringrazio tutte le persone che mi hanno aiutata e sostenuta perché in fondo Core era un po’ il cane di tutti? Un ringraziamento speciale va a Emanuela, la sua adottante, donna speciale, dolcissima e dal cuore d’oro…”.

LEGGI ANCHE  Cade dall'impalcatura, operaio di Licenza muore a Via Veneto

Nella foto in evidenza durante il periodo di rieducazione al canile (era terrorizzato da tutto), in quella centrale al momento della cattura. Il filmato invece è stato girato all’uscita dalla clinica.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *