Tivoli. La monumentale villa del cavaliere romano

La costruzione era davvero monumentale caratterizzata da un massiccio muro di cinta e da un lunghissimo criptoportico di oltre centocinquanta metri.

Nei pressi della curva de Regresso, gli esperti di storia romana, hanno scoperto nel passato i resti di importanti ville antiche. Secondo gli studiosi una delle più grandi strutture della zona in questione è appartenuta a Titidio Capitone (cavaliere romano che ha esercitato la funzione di capo della cancelleria, sotto Domiziano, Nerva e Traiano). La costruzione era davvero monumentale caratterizzata da un massiccio muro di cinta e da un lunghissimo criptoportico di oltre centocinquanta metri. Lo spazio tiburtino è contraddistinto anche da una seconda villa imponente, pure questa risalente al II secolo a.C. L’edificio successivamente viene circondato da nuove costruzioni in una zona “segnata” da straordinarie scoperte archeologiche come la famosa erma “Azara” di Alessandro Magno (scultura su pilastro, raffigurante una testa umana e l’inizio del busto) e da diverse erme di filosofi e poetici greci. Rammentiamo che sono davvero splendide le erme, di epoca augustea, del Museo Palatino a Roma caratterizzate da un meraviglioso marmo di colore nero.

LEGGI ANCHE  Sant'Angelo Romano: l'opera lirica torna in paese con la Cavalleria Rusticana

FGI

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *