GUIDONIA – In Commissariato col Green pass di un altro, bengalese no vax denunciato

Lunedì un 25enne è andato a richiedere il permesso di soggiorno e ha presentato il certificato di un connazionale

Si è presentato all’ingresso mostrando un green pass valido, ma è bastato un riscontro col documento di identità per scoprire che i nomi erano diversi.

Così gli agenti del posto di Polizia di Villalba hanno denunciato un 25enne cittadino del Bangladesh per sostituzione di persona. E’ accaduto lunedì mattina 7 febbraio in viale Kennedy dove il giovane bengalese era andato per rinnovare il permesso di soggiorno presso l’ufficio Immigrazione. All’ingresso ha esibito al poliziotto il greenpass intestato ad connazionale.

Identico episodio era già accaduto venerdì 4 febbraio, all’ingresso del Tribunale di Tivoli dove dal 14 gennaio – come in tutti i Palazzi di Giustizia d’Italia – è scattato l’obbligo di Green pass base per gli avvocati, i consulenti, i periti e altri ausiliari dei magistrati estranei all’amministrazione della Giustizia.

LEGGI ANCHE  GUIDONIA - Rifiuti abbandonati, ad agosto individuati 20 "zozzoni": 8.200 euro di multe

In quel caso il protagonista era stato un avvocato di 52 anni del Foro di Roma in trasferta a Tivoli per difendere un imputato, ma che ora dovrà incaricare un collega per difendersi. Il professionista è stato infatti denunciato dalla Polizia Locale per sostituzione di persona: ha esibito il green pass di un collega.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.