Tivoli – Il Premio Igino Giordani se lo aggiudicano degli studenti di Poli

La premiazione in presenza del vescovo Parmeggiani e del sindaco Proietti

La terza media di Poli sì è aggiudicata il Primo Premio “Igino Giordani”. Il prestigioso riconoscimento è stato conferito, ieri, durante la cerimonia di premiazione, che si è tenuta presso le Scuderie Estensi di Tivoli, alla presenza del  vescovo Mauro Parmeggiani e del sindaco di Tivoli Giuseppe Proietti.

Il primo premio è stato assegnato per il cortometraggio “L’amicizia oltre la guerra” realizzato da Azzurra di Domenicantonio, Rocco Ierfone, Samuele Frosi, Stefano Vieru e Matteo Iacocagni con il sostegno del professore di musica Mario Caporilli, dell’insegnante di religione professoressa Daniela Cascioli e di tutta la III A di Poli. Le riprese sono state realizzate nella Chiesa conventuale di Santo Stefano e nel parco di Cadipozze.

“Confessiamo che non è stato facile – hanno dichiarato i ragazzi durante il breve discorso di ringraziamento. “Ci sono state molte scene venute male, prove e cambiamenti, che però hanno reso ancora più magica l’esperienza. Dopo esserci assicurati di aver realizzato tutte le scene, alcuni di noi si sono occupati del montaggio, ma non prima di un ulteriore confronto in classe con il docente Caporilli per scegliere una colonna sonora adeguata. Il montaggio è stato forse, ancor più delle riprese, l’operazione che ha richiesto più impegno e più tempo. Prima di procedere alla realizzazione – hanno spiegato infine – abbiamo anche seguito delle lezioni sul cinema, tenute dalla professoressa di arte, e approfondito alcuni aspetti di educazione civica con quella di lettere”.

LEGGI ANCHE  SANT'ANGELO ROMANO - Maltratta la moglie per 16 anni, scatta il braccialetto elettronico

“Desidero rivolgere i complimenti a nome mio, di tutta l’Amministrazione e della cittadinanza – è il commento entusiasta del sindaco Federico Mariani – alla terza media di Poli per aver conseguito questo brillante riconoscimento, classificandosi primi assoluti al concorso Igino Giordani. Il cortometraggio – prosegue Mariani – rappresenta una stretta correlazione tra scuola, territorio e implicazioni sociali. I nostri ragazzi sono una grande risorsa per la nostra comunità e il risultato raggiunto ne è la testimonianza. Siamo orgogliosi di voi e ancora complimenti, Bravi tutti” conclude il sindaco.

Giunto alla sua ventiduesima edizione, il premio è stato ideato nel 2000 dal Comune di Tivoli per ricordare e attualizzare la figura del padre costituente Igino Giordani.

LEGGI ANCHE  Castel Madama, il Comune rettifica: "L'acqua è potabile"

Il concorso, a cura della diocesi di Tivoli, in collaborazione con il Movimento dei Focolari, è riservato agli studenti delle scuole medie e superiori del territorio diocesano. Ispirandosi agli scritti e alla biografia di Igino Giordani, gli studenti dovevano elaborare e presentare un progetto artistico, un approfondimento scritto, una ricerca scientifica o i risultati di una ricerca sociale.

IGINO GIORDANI, UN PADRE PER TIVOLI

Nato a Tivoli nel 1894, Giordani è stato scrittore di apologetica, di storia agiografica, di sociologia cattolica e giornalista. Collaborò con don Sturzo alla nascita del Partito Popolare. Membro dell’Assemblea costituente, fu eletto in Parlamento nelle file della Democrazia cristiana. Rieletto nel 1948, fu uno degli autori del primo disegno di legge sull’obiezione di coscienza e fu a fianco di Chiara Lubich nella fondazione del Movimento dei Focolari. Giordani muore il 18 aprile 1980 ed è in corso la causa di beatificazione.

Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *