MORICONE – Inaugurato l’Anfiteatro Savelli, è il più suggestivo del Nordest

Ieri sera il primo concerto nell’opera pubblica da 570 mila euro e 1.300 posti con vista mozzafiato sulla Valle del Tevere

In paese era conosciuto come “l’orto delle monache”, un campo coltivato a frutta e verdura dalle suore dell’Ordine di Suor Maria Colomba, la mistica del ‘700 nata e morta a Moricone. Oggi su quel pezzo di terra c’è l’arena più suggestiva della Città del Nordest, 1300 posti a sedere con un panorama mozzafiato che si affaccia sulla Valle del Tevere per spaziare fino al Soratte.

Così ieri sera, domenica 28 agosto, l’amministrazione comunale di Moricone guidata dal sindaco Giovan Battista Pascazi ha ufficialmente inaugurato l’Anfiteatro Savelli, un’opera pubblica realizzata con un finanziamento di 400 mila euro della Regione Lazio e di altri 150 mila euro di fondi ministeriali.

Per l’occasione è andato in scena un concerto dell’Accademia degli Sfaccendati, con la partecipazione dell’orchestra da camera Ferruccio Busoni diretta dal maestro Gabriele Pezone, con la partecipazione della cantante lirica Desiré Capaldo e di Andrea Tassini alla tromba, che hanno eseguito musiche tratte da film celebri quali “Nuovo Cinema Paradiso”, “C’era una volta il West”, “Il gladiatore”, “Romeo e Giulietta”, con proiezione delle scene dei fim introdotte dal critico cinematografico Marco Grossi.

Uno spettacolo bellissimo, organizzato dalla COOP ART di Roma con il sostegno del Ministero della Cultura e della Città Metropolitana di Roma Capitale e con la collaborazione del Comune di Moricone, accompagnato dagli applausi a scena aperta di circa 700 spettatori, tra i quali molti Sindaci ed Amministratori del territorio: dal Sindaco di Marcellina Alessandro Lundini accompagnato dal consigliere comunale Massimo Stazi al Sindaco di Palombara Sabina e candidato alla Camera dei Deputati nel collegio di Guidonia Montecelio per il Centrodestra Alessandro Palombi, dal Sindaco di Montorio Romano Vincenzo Ponzani al Sindaco di Monteflavio Giovanni Ugolini, dal Sindaco di Nerola Domenico Lelli al Sindaco di Ascrea Riccardo Nini e al Sindaco di Poli Federico Mariani, dal Vicesindaco di Montelibretti Giuseppe Gioia all’Assessore di Sant’Angelo Romano Claudio Carolini.

LEGGI ANCHE  SAMBUCI - Cercasi figuranti per un film: ecco casting e profili

All’inaugurazione hanno partecipato anche l’assessore regionale ai Lavori Pubblici Mauro Alessandri, il Presidente del Consiglio regionale e candidato alla Camera dei Deputati nel collegio di Guidonia Montecelio per il Centrosinistra Marco Vincenzi, il Segretario del Partito Democratico Rocco Maugliani, l’ex deputato del Partito democratico Andrea Ferro e l’architetto Flavio Fabbietti progettista dell’Anfiteatro Savelli.

L’arena si inserisce in un contesto storico ambientale d’eccezione, realizzata a ridosso del Castello risalente al 1000 e alla Chiesa del 1750, accanto al Palazzo Baronale del XII secolo. Un investimento complessivo di 570 mila euro, sia per realizzare l’anfiteatro che per il recupero del giardino, attraverso il quale si accede allo stesso e alla ristrutturazione della sala musica all’interno del Castello Savelli, che presto diventerà sede dalla Proloco.

LEGGI ANCHE  MONTEROTONDO - Finalmente una biblioteca per lo Scalo (il video)

Un obiettivo raggiunto dopo vent’anni. L’idea di realizzare un anfiteatro in quello che una volta era “l’orto delle monache” risale infatti alla fine degli anni ‘90 e agli inizi del 2000 quando fu definita la proprietà di una parte del Castello Savelli e, appunto, dell’orto che i principi Borghese nel 1700 avevano donato alle consorelle di Suor Colomba.

Il progetto iniziò a prendere forma tra il 2011 e il 2012 e finalmente i lavori furono avviati nel 2017. Dopo alcune difficoltà, compresa la pandemia, che ha bloccato l’intervento per circa un anno, i lavori relativi ad un primo lotto sono stati portati a termine, cosicché l’Amministrazione ha potuto organizzare il primo evento.

Come primo evento – commenta il sindaco di Moricone Giovan Battista Pascazinon possiamo che ritenerci soddisfatti e nel ringraziare tutti coloro che hanno partecipato all’evento, rinnoviamo il nostro plauso alla Città Metropolitana di Roma che ha deciso di portare nei Comuni del territorio spettacoli di qualità.

Non possiamo che essere orgogliosi delle nuove opere portate a termine e ci auguriamo che i nostri concittadini condividano con noi questo nuovo traguardo”.

Il sindaco di Moricone con la presidente del Parco dei Monti Lucretili Barbara Vetturini
Condividi l'articolo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.